Settimana della Shoah al “King” di Caltanissetta. “Se comprendere è possibile conoscere è necessario”

899

In occasione delle celebrazioni dedicate al “Giorno della memoria”, l’Istituto Comprensivo“M. L. King” di Caltanissetta, guidato dal Dirigente scolastico Rosa Cartella, ha organizzato una serie di attività dal titolo “Settimana della Shoah al King – Per non dimenticare”.

1_Settimana della Memoria al King_2017E’ stata presa in prestito come motto una frase del poeta e scrittore Primo Levi come che recita “Se comprendere è possibile, conoscere è necessario”. La finalità principale di questo progetto è quella di educare i ragazzi al ricordo.

Le attività si articolano durante la settimana che va dal 27 gennaio al 2 febbraio 2017, con vari momenti distribuiti nel plesso della sede centrale “Michele Abbate” e nel plesso “Santa Flavia”.

Tra le iniziative una mostra di pittura sulla Shoah realizzata dagli alunni della Scuola Secondaria di I grado, curata dai docenti Leandro Janni e Luigia Giunta, che rimarrà aperta al pubblico per alcuni giorni e una mostra curata dall’insegnante Laura Iannello, studiosa del mondo ebraico.

3-2Questa seconda mostra è stata realizzata in collaborazione con l’Associazione ebraica di Milano “Figli della Shoah”, nella sua prima sezione tratta dell’Infanzia rubata, racconta come i bambini ebrei siano stati privati di ogni diritto, con foto e testimonianze; nella seconda sezione tratta del “Viaggio nella memoria e nella storia”, si raccontano gli eventi storici avvenuti, con documenti originali sulla propaganda nazista e sulle leggi razziali anti ebraiche, nonché il criminoso viaggio verso la morte: dalla stanza di spogliamento ai forni crematori, infine la storia dello stato d’Israele attraverso mappe; nella terza sezione denominata “L’arte della Shoah” ci propone una carrellata di opere d’arte con disegni e quadri, capolavori eseguiti da artisti ebrei durante e dopo la prigionia, una vera e propria memoria sulla Shoah, un ultima sezione ospita oggetti di cultura ebraica religiosi e non, oggetti che rappresentano il legame storico tra il popolo ebraico e anche tra Israele e Gerusalemme.

Tutti gli alunni dei vari plessi coordinati dai rispettivi insegnanti hanno partecipato attivamente.

Le attività sono state coordinate altresì dal collaboratore vicario Salvatore Falegname, per il plesso Santa Flavia anche dalla docente Laura Petix, per l’area della comunicazione con stampa e TV dal docente Salvatore Siina.

2_locandina_settimana_memoria_2017_king2

Commenta su Facebook