Settima giornata del “Rapisardiano” al Margherita. Consegnate borse di studio e premi letterari

940

Il 25 novembre si è celebrata, nel 110°della fondazione dell’ITCG “Mario Rapisardi”, la 7^ Giornata del Rapisardiano.

L’evento, fondato ed organizzato dalla “Associazione Amici del Rapisardi”, si è svolto, in serata,presso il Teatro Regina Margherita in due tempi.Nel primo, dopo gli interventi di rito del presidente dell’Associazione dott. Mario Bruno, della dirigente dell’ITCG “Mario Rapisardi” prof.ssa Santina Iacuzzoe dell’assessore alla cultura dott.ssa Marina Castiglione per l’amministrazione comunale, è avvenuta la consegna dei premi letterari in dialetto ed in lingua istituiti dall’Associazione per i giovani allievi dell’Istituto.

Il premio “Giovanni Amenta” perla migliore composizione in dialetto, da quest’anno costituito, è stato assegnato a Cerami Davide per “Dicembre Caterinese”; i premi letterari “Prof. Giuseppe Lacagnina”sono andati a Colonna Martina per “Ricerco il silenzio”primo premio; Li Vecchi Luca per” Neve” secondo premio ed a Garzia Daniel per “Inverno” terzo premio. La valutazione di merito di tutti i detti premi è stata curata dal Prof. Sergio Mangiavillano e dalla Prof.ssa Vitalia Mosca. Di seguito è avvenuta la consegna delle borse di studio “Prof. Vincenzo Russo” ai seguenti dodici alunni indicati dal corpo Docente fra i più meritevoli dei corsi di studio 2014/2015: Cerruto Jacopo, Bartolotta Maria Pia, Mosca Michele ed Amico Daniele classe 3^ A AFM delle terze Classi; Capobianco Simona,Capillo Alessia, Falzone Erika e Maira Marco delle quarte Classi; Annaloro Ausilia, Giarratana Federica, Mangiavillano Noemi e Licari Antonio Andrea delle quinte Classi.Dopo le premiazioni, nel secondo tempo della serata, i convenuti hanno assistito, apprezzandola molto,all’organizzata serata musicale predisposta con impegno e talento dal Socio Mario Lombardo che oltre a coordinare le performance di allievi ed ex allievi dell’Istituto, ha eseguito brani da solista supportato dal complesso musicale “OLTRE” ed, in chiusura, all’appassionata esibizione dell’ospite d’onore Alfio Patti aedo dell’Etna.

Hanno condotto la serata con grande professionalità e stile Vitalia Mosca e Grazia Augello.

Commenta su Facebook