Servizio rifiuti, sindacati contestano azienda per diniego assemblea lavoratori a Mazzarino

I sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil della provincia di Caltanissetta e le federazioni di comparto (Fp Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti) esprimono contrarietà “nel prendere atto della nota di diniego da parte della ditta Tekra nei confronti dell’assemblea sindacale convocata per giorno 13 gennaio presso il cantiere di Mazzarino per i lavoratori impegnati nel servizio di raccolta dei Comuni delle cosiddette 5 terre”.

A firmare la nota sono Rosanna Moncada e Paolo Anzaldi per la Cgil, Emanuele Gallo e Mario Stagno per la Cisl e Vincenzo Mudaro e Filippo Manuella per la Uil. “Non possiamo che esprimere la nostra contrarietà nei confronti della posizione assunta dalla ditta considerato che l’assemblea si sarebbe svolta all’aperto con il rispetto delle misure di sicurezza previste e che le esigenze organizzative di cantiere non possono negare ed escludere le prerogative sindacali dei lavoratori ne tantomeno intendevamo avallare comportamenti rischiosi per la sicurezza dei lavoratori stessi che avrebbero dovuto spostarsi insieme così come affermato dalla Tekra. Cionondimeno le sottoscritte segreterie convocheranno i rispettivi iscritti nelle proprie sedi nel pieno rispetto delle misure di sicurezza e per salvaguardare i diritti di questi lavoratori. Riteniamo che non può esserci alcuna deroga alla tutela dei lavoratori e a maggior ragione riteniamo che in questo periodo di grande emergenza sanitaria ridurre i lavoratori in condizioni di precarietà è una grave responsabilità che attribuiamo innanzitutto alle Amministrazioni comunali e alla SRR SUD”.

Commenta su Facebook