Servizio rifiuti, in agitazione gli operatori di Sommatino e Riesi. La Cgil chiede incontro ai sindaci

98

“A seguito della riunione tenutasi in data odierna tra questa Segreteria Provinciale e la ditta Tekra, abbiamo inoltrato una richiesta urgente di incontro con la SRR CL SUD alla presenza di tutti i Sindaci soci. L’incontro fissato a seguito della proclamazione dello stato di agitazione proclamato dalla FP CGIL per i lavoratori in servizio presso i cantieri di Sommatino e di Riesi a causa del ritardo dei pagamenti e della mancata fornitura degli indumenti da lavoro, ha, in realtà, compreso l’intera problematica che riguarda l’ affidamento e la gestione del servizio e in misura prioritaria l’occupazione del personale di tutti i cantieri della SRR SUD . Le questioni trattate da troppo tempo non trovano un adeguato approccio e stanno determinando tante incertezze tra i lavoratori causando altresì una condizione di estrema precarietà”. Lo affermano in una nota Rosanna Moncada e Paolo Anzaldi rispettivamente segretaria provinciale della Fp Cgil e coordinatore per il comparto igiene ambientale.

“Quasi ogni mese ci vediamo costretti ad intervenire per sollecitare il pagamento delle mensilità perché a causa dei ritardi da parte dei Comuni soci , queste, vengono pagate in ritardo dalla Ditta che si arrocca su posizioni che rispondono a logiche puramente aziendali di mera convenienza economica. Tutto questo si ripercuote esclusivamente sui lavoratori che alla fine del mese devono fare i conti con scadenze e pagamenti che non guardano in faccia a nessuno. Ribadiamo che si tratta di lavoratori che fin dall’inizio dell’emergenza hanno svolto il proprio lavoro senza fermarsi neanche un giorno anche quando mancavano i dispositivi di sicurezza a causa delle forniture. E ribadiamo , altresì, che si tratta di lavoratori che svolgono un servizio essenziale ai quali vengono negati diritti essenziali . Stigmatizziamo entrambi gli atteggiamenti assunti sia da parte delle Amministrazione locali, a nostro parere indifferenti al problema sociale e occupazionale che si sta verificando, sia da parte della Ditta che viene meno ai propri vincoli datoriali”.

Per il Comune di Gela non è stata aggiudicata alcuna gara mentre è trascorso più di un mese dalla revoca del contratto di gestione con la ditta Ecos che si era aggiudicata il servizio delle cosiddette cinque terre e ancora non sappiamo come vuole procedere la SRR CL SUDper l’affidamento del servizio di raccolta .

“Riteniamo che sia giunto il momento di un confronto che veda insieme tutti i soggetti interessati a far si che ci si approcci con la consapevolezza e la determinazione di chi intende risolvere la questione”.

Commenta su Facebook