Servizio civile nazionale, il comune di Mussomeli avvia l’accreditamento e si candida a punto di riferimento del territorio

1154

Anche il comune di Mussomeli, come già altri hanno anticipato di voler fare, avvierà la richiesta di accreditamento dell’Ente per il servizio civile nazionale. Un’istanza che sta vedendo protagonista la Uil Temp con il segretario organizzativo, Andrea Morreale, che martedì mattina ha incontrato il sindaco di Mussomeli, Giuseppe Catania, il vicesindaco Francesco Canalella e l’assessore Seby Lo Conte.

Il Comune, è stato concordato, avvierà subito la procedura di accreditamento per il servizio civile che “consentirà, non appena usciranno i nuovi bandi, di poter candidare anche il Comune di Mussomeli ad ospitare ragazzi che vogliono effettuare l’esperienza di servizio civile per attività legate alla valorizzazione del patrimonio culturale, turistico e al settore sociale”, ha spiegato il sindaco Catania.

Il Comune di Mussomeli si candiderà anche “come punto di riferimento, per tutte quelle associazioni del territorio, che vogliono diventare sede di accreditamento per il servizio civile”.

“Un’esperienza di crescita personale all’interno dei servizi a fronte di un ritorno economico mensile “. Il rimborso per i volontari del Servizio civile nazionale è infatti pari ad € 433,80.

Un plauso all’Amministrazione comunale di Mussomeli dal dirigente Sindacale della UIL Andrea Morreale che dichiara: “il cammino intrapreso dall’Amministrazione comunale, al fianco dei giovani, produrrà risultati lusinghieri. L’accreditamento al Servizio Civile è importante per lo sviluppo della cittadinanza attiva e la promozione del proprio territorio”.

Infine per Morreale “l’idea di candidare il Comune di Mussomeli come punto di riferimento, per tutte le associazioni del territorio, configura un interessante rapporto tra istituzione, associazioni, giovani, mondo della formazione e mondo del lavoro”.

Commenta su Facebook