Servizio civile alla Croce Rossa. Si amplia la platea, altri 11 posti per gli idonei

208

Il comitato della Croce Rossa Italiana di Caltanissetta comunica che a seguito di avvio dei vari progetti di servizio civile presso la sede nissena, a causa di vari rinunciatari sono presenti vari posti liberi e disponibili.

Per coloro i quali avessero partecipato a selezioni in altri enti e sono risultati idonei ma non selezionati hanno la possibilità di poter essere inseriti nei progetti della Croce Rossa. Per tale ragione chi si trovasse in tale condizione potrà rivolgersi alla segreteria della Croce Rossa di Caltanissetta sita in Viale della Regione, 1 in Caltanissetta – Telefono 093425999 segreteria@cricaltanissetta.it.

Chi sceglie di impegnarsi nel Servizio Civile Nazionale sceglie di aggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio culturale, arricchendosi sia da un punto di vista professionale che umano. Parte integrante del Programma è infatti anche l’introduzione dei giovani al mondo del lavoro, alle sue regole e ai suoi orari, e spesso l’esperienza del Servizio Civile rappresenta una tappa preziosa nel percorso formativo e professionale dei giovani che vi partecipano.

Sono undici le unità che, avendo già presentato domanda con esito idoneo ma non inserito presso altri enti, possono presentare istanza presso la Croce Rossa Italiana di Caltanissetta con un rimborso mensile di 439,50 euro per dodici mesi per un impegno settimanale di 25 ore da espletarsi a Caltanissetta nelle varie attività della CRI nissena;

Agli assegni attribuiti agli operatori volontari si applicano le disposizioni di cui all’art. 16, comma 3 del decreto legislativo n. 40/2017. Il periodo prestato come operatore volontario di servizio civile è riconosciuto ai fini previdenziali, a domanda, nelle forme previste dalla legge.

Al termine del servizio all’operatore volontario verrà rilasciato dal Dipartimento un attestato di espletamento del servizio civile redatto sulla base dei dati forniti dall’ente, oltre ad un attestato o certificazione di riconoscimento e valorizzazione delle competenze prodotto dall’ente stesso, secondo le modalità previste da ciascun progetto.

Le attività oggetto dei bandi riguardano le attività socio sanitarie della Croce Rossa Italiana, con particolare riguardo al servizio di trasporto infermi ed emergenza urgenza con l’ausilio dell’ambulanza e guida della stessa.

Il rimborso previsto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per 12 mesi sarà di € 439,50 per venticinque ore settimanali, compresi notturni e festivi. L’operatore volontario non può svolgere attività di lavoro subordinato o autonomo, se incompatibile con con il corretto espletamento del servizio civile.

Commenta su Facebook