Serradifalco, quattro condanne per il crollo della scuola media

233

Con la sentenza pronunciata dal giudice monocratico Tiziana Mastroieni, il Tribunale penale di Caltanissetta ha condannato gli imputati per il crollo dell’ala della Scuola Giovanni Verga di Serradifalco, avvenuto nel 2011. Si tratta di Pietro Garrasi, Gaetano Cordaro, Nunzio Anicito e Franz Di Bella. Assolto invece l’altro imputato Salvatore La Spina.
Il Comune di Serradifalco si era costituito parte civile con l’avvocato Antonio Campione e ha ottenuto il diritto al risarcimento dei danni da liquidarsi nella sede civile ma anche una provvisionale di 100.000 euro.
Alla fine del 2010 la società Di Bella SRL iniziò alcuni lavori di ristrutturazione della scuola ma, nel gennaio 2011, durante questi lavori, tutta l’ala crollò improvvisamente senza fare per fortuna vittime.
Ne seguì un’indagine penale alla fine della quale la Procura rinviò a giudizio tutti gli indagati per i reati previsti dagli artt. 113, 434 e 449 del Codice Penale.
Dopo un lungo dibattimento, nel quale è stata esperita una consulenza tecnica d’ufficio per accertare le responsabilità del crollo, la sentenza di ieri ha messo un primo punto fermo.
Il sindaco di Serradifalco Leonardo Burgio ha espresso soddisfazione per la sentenza e ha ribadito che l’operato dell’Ufficio Tecnico, contestato dalla difesa degli imputati, è stato corretto e conforme alla normativa. La motivazione sarà depositata entro novanta giorni.

Commenta su Facebook