Serie B2 di Volley, tre punti d’oro per l’Albaverde

38

Prestigiosa vittoria per l’Albaverde nella quarta giornata di ritorno del sottogirone N2 della serie B2 femminile di pallavolo.

Successo cercato, voluto e inseguito con tutte le forze per continuare a dare un senso ad un campionato anomalo e dal futuro incerto.

La vittoria dell’Albaverde è arrivata contro l’A29 Fly Marsala, vice capolista del girone, al termine di una gara durata quasi due ore ma vissuta tutta di un fiato.

L’incontro con le lilibetane è oramai un classico tra le società emergenti nel panorama regionale e dopo tre sconfitte le nissene hanno trovato un successo sfiorato solo lo scorso anno a Marsala in serie C.

L’Albaverde si è presentata con una Valeria La Mattina con un doloroso fastidio alla spalla che ha ridotto la sua potenzialità al 50% e con Alessia Anzalone ancora out. Il Marsala, rispetto alla gara di andata, oltre all’assenza oramai metabolizzata di Carmen Bellapianta, ha dovuto rinunciare a Marialaura Patti in panchina ma inutilizzabile perché infortunata.

Per la cronaca nel 1° set l’Albaverde è partita a razzo (8/3) ma subìto il ritorno delle ospiti (12/17) non è riescita a rimontare lo svantaggio complice una ricezione balbettante e recriminando su tre errori arbitrali (alla fine indolori considerato l’esito finale dell’incontro). 0-1

IL 2° set  è stato equilibrato con una lunga serie di cambi palla fino al 20/19 spezzato da un break di 3/0 con le ospiti che non hanno mollato fino ad annullare anche un set ball sul 24/22. 1-1

Il 3° set è stato interamente dominato dalle padrone di casa con il massimo vantaggio sul 19/8. 2-1

Il 4° set si è rivelato il più intenso e ricco di colpi di scena con alternanze di punteggio che lo hanno reso aperto ad ogni risultato fino alle fine.  12/5; 12/13; 16/13; 17/17; 22/19; 22/24 fino al 26/24 finale la dicono lunga su come il tie-break sia stato in bilico fino al muro liberatorio di Alessandra Erba.

Quindi 3-1 finale e tre punti che rilanciano il classifica le nissene ora terze appaiate al S. Stefano di Camastra.

In casa Albaverde i meriti vanno divisi in parti uguali tra le giocatrici e lo staff tecnico guidato da Francesca Scollo e Carina Gotte che tanto stanno lavorando sul globale ma anche sulle singole atete.

Sul piano dei numeri Tania Marino è stata la top scorer con 21 punti, ma anche Francesca Cusumano e Chiara Angiletta sono andate in doppia cifra.

“Bella vittoria – è il commento del DG Giuseppe Panebianco dopo avere visto la diretta streaming dell’incontro che riscuote un buon seguito di pubblico – peccato non avere giocato sempre così. Del resto sapevamo di dovere pagare dazio alla inesperienza di buona parte della squadra in un campionato come la B2 dove ci si confronta settimanalmente con tante atlete di livello anche superiore.”

“Cresciamo di settimana in settimana – è stato il commento del vice allenatore Fabrizio Montagnino – forse alla nostra classifica mancano 2/3 punti ma tutto sommato possiamo ritenere il nostro cammino più che soddisfacente considerato che siamo una matricola in questo campionato e che due stagioni fa militavamo in D, cioè due serie sotto l’attuale.”

Questo il dettaglio della gara disputata al PalaCannizzaro sabato 20 marzo con la formazione e i singoli punti realizzati dalle atlete nissene:

Albaverde – A29 Gesan Marsala 3 – 1 (21/25; 25/23; 25/17; 26/24).

Albaverde: Marino 21, Ferraloro, Erba (K) 4, Cusumano 17, Angilletta 11, De Araujo Sousa 3, La Mattina 8, Tilaro (L). NE: Ciancio, Milazzo, All. Scollo – Montagnino

Commenta su Facebook