Sequestro viadotto Ponte Cinque Archi. Cancelleri: "chi sbaglia non paga mai, adesso invertire rotta"

737

“Sulla questione si faccia piena luce e cominci a pagare chi è veramente responsabile, perché finora hanno pagato solo i cittadini”. Il Movimento 5 stelle all’Ars commenta così la notizia del sequestro di un tratto del viadotto Cinque Archi sulla A 19. “I fatti dimostrano – dice Giancarlo Cancelleri – che chi sbaglia non paga mai. E’ ora di invertire questa tendenza e di inchiodare alle proprie responsabilità gli incapaci per quello che di sbagliato hanno fatto e, soprattutto, per quello che andava fatto e non hanno fatto”.
A denunciare pubblicamente il rischio crollo per il viadotto Ponte Cinque Archi era stato proprio il deputato nisseno all’Ars, Cancelleri, a seguito di un consiglio comunale straordinario a Villarosa, paese rimasto isolato dalla frana che ha coinvolto la sottostante strada provinciale 121, a cui partecipò.
Cancelleri aveva reso note le pressanti istanze del Genio Civile di Caltanissetta inoltrate all’Anas per provvedere immediatamente alla messa in sicurezza del viadotto Ponte Cinque Archi, evidenziando i rischi per i piloni di sostegno, poiché l’argine del fiume si era ormai attestato a ridosso.

Commenta su Facebook