Sequestro di persona nel nisseno, chieste 3 condanne

940

La Procura di Caltanissetta ha chiesto la condanna a 16 anni e 10 mesi ciascuno per i nisseni Eros Bruzzaniti ed Antonino Ferraro, mentre è di 3 anni ed 8 mesi la richiesta per il collaboratore di giustizia Elia Di Gati.
Secondo l’accusa gli imputati – che hanno scelto il giudizio abbreviato – sarebbero responsabili di sequestro di persona a scopo di estorsione in quanto, nel 2009, avrebbero prelevato un giovane nisseno nel corso di una festa, ed una volta che questi salì sulla loro auto, lo avrebbero picchiato per costringerlo a consegnargli i soldi ricevuti come trattamento di fine rapporto.
Il giovane aveva lavorato come steward della compagnia aerea Ryanair ed i sequestratori avevano saputo che teneva in casa i 5 mila euro ricevuti come Tfr.

Commenta su Facebook