Sequestro beni all’imprenditore Li Pera, perizia di parte sostiene l’origine lecita del patrimonio

640

Per i periti di parte sono di provenienza lecita i beni sequestrati all’imprenditore Giuseppe Li Pera, 72 anni originario di Polizzi Generosa ma da anni residente a Caltanissetta. E’ quanto sostiene la perizia redatta dal commercialista Alvise Falzone nell’ambito del procedimento scaturito dal sequestro del patrimonio di circa 10 milioni di euro dopo un’indagine della Direzione Investigativa Antimafia. Il procedimento si celebra davanti la sezione misure di prevenzione del Tribunale di Caltanissetta dove l’imprenditore ed i suoi familiari sono rappresentati dagli avvocati Rudy Maira, Ernesto Brivido e Daniele Osnato. Si tornerà in aula a giugno dopo che la Procura avrà analizzato la perizia mettendola a confronto con le altre consulenze già eseguite.

Il provvedimento di sequestro venne eseguito a luglio di un anno fa dal Centro Operativo nisseno e l’indagine venne coordinata dal I Reparto della Direzione Investigativa Antimafia.

Commenta su Facebook