Scuola, assunzioni in ruolo. Flc-Cgil, “solo 71 docenti e 10 Ata in provincia”

1088

Assunzioni in ruolo 2014/15: definita la ripartizione dei posti. Nella provincia di Caltanissetta solo 71 docenti e 10 ATA saranno immessi in ruolo!

Nell’incontro tenutosi giovedì 7 agosto 2014 al MIUR, è stata illustrata la situazione delle autorizzazioni per le immissioni in ruolo e la ripartizione del contingente per il personale docente e ATA per l’anno scolastico 2014/15.

È stata confermata l’autorizzazione per 33.380 assunzioni a tempo indeterminato: 28.781 posti per i docenti e gli educatori e 4.599 posti per il personale ATA.

E’ stata garantita una distribuzione proporzionale ai posti vacanti, ma le assunzioni previste, salvo per il sostegno, per il quale sono state determinate dalla legge, rappresentano soltanto il turnover, che a causa della riforma Fornero risulta molto limitato: una riforma che ritarda di molti anni il collocamento in pensione dei lavoratori e sta impedendo quel ricambio generazionale nelle pubbliche amministrazioni più volte annunciato dalla Ministra Madia.

Per la provincia di Caltanissetta i numeri sono, purtroppo, molto contenuti e rappresentato soltanto una goccia nell’immenso oceano del precariato del mondo della scuola: solo 71 docenti e 10 ATA vedranno coronare il sogno di immissione in ruolo dopo lunghissimi anni di precariato.

Nella provincia di Caltanissetta i posti sono così suddivisi:

Personale Docente: Infanzia: 2 posti comune e 2 posti sostegno; Primaria: 1 posto comune e 7 sostegno; Scuola 1° grado: 17 posti e 12 poti sostegno; Scuola secondaria 2° grado: 23 posti e 7 posti sostegno.

I posti andranno divisi al 50% tra concorso ordinario e GAE (Graduatorie ad esaurimento).

Personale ATA: 1 posto DSGA; 2 posti Assistenti Amministrativi; 2 posti Assistenti tecnici; 5 posti Collaboratori scolastici.

Durante l’incontro di oggi al MIUR, la FLC CGIL ha ancora una volta ribadito la richiesta di assunzione su tutti i posti liberi, in applicazione del DL 104/14, per garantire le procedure di stabilizzazione che sono al vaglio anche della Corte di Giustizia Europea, oltre alla richiesta di tenere in considerazione gli ulteriori pensionamenti determinati e da eventuali norme che dovessero essere emanate, per porre definitivamente rimedio alla “triste” vicenda di “quota 96”: non si possono illudere 4.000 persone di essere alle soglie della tanto agognata pensione e all’improvviso togliere loro la speranza, per mero calcolo economico e perché non si intende modificare la devastante riforma pensionistica della Fornero.

“Ora è necessario procedere con la massima urgenza ad attivare tutte le procedure necessarie per garantire il completamento delle operazioni propedeutiche al puntuale avvio dell’anno scolastico (utilizzazioni, assegnazioni provvisorie, pubblicazione graduatorie) per garantire il completamento delle operazioni entro il 1° settembre 2014 (il 31 agosto è domenica)”. La nota a firma del segretario Flc Cgil, prof. Alberto Musca, si conclude con le tabelle relative alle immissioni in ruolo.

Schermata 2014-08-08 alle 10.04.52 Schermata 2014-08-08 alle 10.05.02Schermata 2014-08-08 alle 10.05.14

Commenta su Facebook