Schede Superenalotto al posto delle banconote. Truffata un’anziana signora di 90 anni

500

Truffata da una falsa impiegata dell’Inps addetta al porta a porta, una signora nissena ha presentato denuncia in questura.

Ieri, i poliziotti della Sezione Volanti, sono intervenuti, a seguito di una richiesta pervenuta al 113, da una signora di 90 anni, abitante in via Cassetti, dopo poco prima, era stata vittima di una truffa da parte di una giovane donna che si era presentata presso la sua abitazione.

La sedicente addetta dell’Inps. vestita in modo elegante, ha dapprima spiegato all’anziana signora di essere un impiegata incaricata di effettuare controlli e verifiche sull’importo della pensione e che, a seguito del controllo, avrebbe beneficiato di un aumento.

La donna, su richiesta della falsa impiegata Inps, oltre al libretto della pensione ha mostrato alla stessa la somma di milletrecento euro in contanti, custoditi dentro una busta.

Poco dopo, quando la falsa impiegata ha lasciato la sua abitazione, l’anziana signora, riponendo il contante nel luogo dove viene normalmente custodito, si è accorta che all’interno della busta invece dei soldi c’erano delle schede bianche del superenalotto.

Gli agenti raccolte informazioni da parte della vittima hanno fatto le ricerche della donna in zona, ma con esito negativo.

 

 

Commenta su Facebook