Santa Caterina Villarmosa: ladri di ferro in azione. Presi e denunciati dai Carabinieri

792

I Carabinieri della Compagnia di Caltanissetta, durante un servizio di controllo del territorio, hanno denunciato tre persone per furto all’interno di un deposito di materiale edile e per tentato furto di ferro all’interno del palazzetto dello sport di Santa Caterina Villarmosa.

Nella fattispecie, nel tardo pomeriggio di ieri, i militari della stazione di Santa Caterina, guidati dal maresciallo capo Fabio Cocilovo, impegnati in un servizio di pattuglia sul territorio di competenza volto alla prevenzione ed alla repressione dei reati in genere, hanno notato un furgone sospetto con tre uomini a bordo, girovagare per le vie della contrada iazzo vecchio e pertanto, hanno deciso di appostarsi per scrutarne gli movimenti.

Il furgone, in un primo momento si e’ diretto verso la contrada Muleri dove i tre hanno fatto ingresso in un deposito di materiale edile, asportando tredici tralicci in ferro ed alluminio utilizzati per i lavori di manutenzione stradale.

Successivamente gli stessi si sono diretti verso il palazzetto dello sport di Santa Caterina e, dopo un breve giro perlustrativo, hanno tranciato la catena in ferro utilizzata per chiudere il cancello d’ingresso dello stabile, entrando nel cortile con la chiara intenzione di asportare il materiale ferroso ivi custodito, poiche’ utilizzato da un’impresa edile incaricata di effettuare i lavori di ristrutturazione.

Tuttavia, a causa del transito improvviso di alcuni passanti, i tre hanno deciso di abbandonare il luogo, riuscendo solo a svitare i bulloni di alcuni metri di ringhiera in ferro, senza poter comunque asportare nulla.

Notando la fuga dei tre uomini a bordo del furgone, allontanatisi per una strada secondaria che collega Santa Caterina con Caltanissetta, i militari della stazione hanno deciso di inseguirli e fermarli.

Bloccatili nei pressi di una campagna, i carabinieri hanno perquisito i tre uomini ed il mezzo, rinvenendo all’interno del furgone diversi materiali ferrosi e varie attrezzature atte allo scasso, tra cui una cesoia di grandi dimensioni, un verricello con catena, due giravite ed una chiave inglese a tubi utilizzata per smontare i bulloni della suddetta ringhiera.

Tutto il materiale, compreso il furgone in uso ai medesimi, e’ stato sottoposto a sequestro, a disposizione dell’autorita’ giudiziaria.

I tre uomini invece, A.F., M.T., C.V., tutti nisseni tra i trentacinque ed i quarant’anni, disoccupati, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, sono stati denunciati in stato di liberta’ e dovranno rispondere per il furto del materiale edile rubato presso il cantiere e di tentato furto per l’episodio avvenuto al palazzetto dello sport.

Commenta su Facebook