Santa Caterina, giochi rimossi e sedute in streaming. I Cinquestelle scrivono al sindaco

807

Una lettera aperta del Movimento 5 Stelle di Santa Caterina, rivolta al sindaco Michelangelo Saporito su diverse questioni poste dal movimento in queste settimane. Dalla diretta delle sedute in streaming alla vicenda del parco giochi “smontato”.

Di seguito il testo sottoscritto da Azzurra Cancelleri, Giusy Fiandaca, Fulvio Lazzara, Giorgio Sardella, Giuseppe Matraxia, Giuseppe Fregapane, Gianluca Rizza, Santino Lo Porto

“Egregio Signor Sindaco,

il Meetup del Movimento 5 Stelle S. Caterina Villarmosa ha apprezzato la sua rapida e lapidaria risposta, confermando che i servizi segreti comunali funzionano in quanto, effettivamente, la lettera è stata consegnata all’ufficio protocollo da Giuseppe Matraxia.

Con la presente vorremmo chiederLe, però, ulteriori informazioni in merito alle argomentazioni trattate nella nostra recente corrispondenza in quanto alcune esaustive e altre un po’ meno.

Per la Sua risposta alla nostra nota n. 9242 del 29/10/2015 ci chiediamo se potrebbe darci delucidazioni circa:

le condizioni di sicurezza dei giochi rimossi;

la valutazione che ha posto in essere per l’eventuale manutenzione e revisione degli stessi rendendoli idonei o per la sostituzione di tutti o parte dei giochi;

l’idoneità di queste attrezzature al momento dell’acquisto;

la responsabilità a chi è in capo per il mancato controllo delle condizioni della suddetta attrezzatura nel periodo precedente la rimozione.

Per la Sua risposta alla nostra nota n.9391 del 4/11/2015 ci riteniamo soddisfatti e contenti che il nostro Comune parteciperà al finanziamento per le indagini diagnostiche dei solai delle scuole M.Capra, G.Zanella e Don Bosco, grazie alla nostra segnalazione.

Per la Sua risposta alla nostra nota n. 9392 del 4/11/2015 sulla modifica del regolamento consiliare siamo consapevoli che l’argomento, per definizione, è di competenza del Consiglio ma il nostro era un invito, qualora fosse stato mal interpretato, a far convergere e sensibilizzare la Sua maggioranza per l’approvazione delle modifiche puntuali al Regolamento da noi proposte, affinché si fornisca ai caterinesi un servizio di Streaming trasparente e funzionale, a chi, per esempio, non può partecipare all’assise del consiglio e potrebbe tranquillamente guardare in diretta, e poi in differita, sul portale Web del Comune con una spesa veramente irrisoria.

Per la Sua risposta alla nostra nota n. 9533 del 9/11/2015 ci dispiace ribadire che la sua nota n.9537 del 9/11/2015 è stata molto precipitosa perchè non ha nemmeno letto l’istanza presentata in quanto la nostra richiesta era puntulae nel chiderLe l’applicazione del solo articolo 24 della legge n.164 del 11/11/2014 in materia di tributi comunali per come espressamente riportato e sostenuto anche nella nota dell’IFEL gentilemnte da Lei fornitaci. Le domandiamo quali soluzioni intende intraprendere Lei e la sua maggioranza affinché si introduca un rapporto di collaborazione tra il Cittadino e , appunto, l’Amministrazione.

Apprezzeremo il lavoro seriamente svolto sull’argomento e su tutti gli altri temi intrapresi dalla Sua Amministrazione quando arrivera per primo agli obiettivi che di volta in volta ci si propongono e quando non è possibile svolgere in autonomia i propri compiti non ci troviamo nulla di male a “copiare” l’operato di altre Amministrazione, adattando sempre il tutto alla nostra realtà, come ha già fatto con il regolamento delle dirette del Consiglio Comunale di Gorgonzola (MI).

Certi di una sua esaustiva risposta e sempre con spirito di fattiva collaborazione, porgiamo distinti saluti”.

MOVIMENTO 5 STELLE – Santa Caterina Villarmosa

Commenta su Facebook