Sanità e territorio, i direttori delle Asp siciliane a confronto per una rete di servizi efficiente

738

Attento, partecipe e numeroso il pubblico del CONVEGNO “Integrazione ospedale- territorio” che si è svolto oggi 21 ottobre presso il Palazzo dell’Università Moncada e nell’ambito del SALUS FESTIVAL. “Oggi è una giornata importante – ha detto il Direttore Generale dell’ASP di Caltanissetta Carmelo Iacono – abbiamo invitato i direttori sanitari e i direttori generali delle ASP siciliane e sono venuti tutti con molto piacere. Si parla di molto di integrazione ma ancora non si pratica in modo tecnico questa integrazione. Una ASP deve integrarsi con il proprio territorio, integrare la prestazione ospedaliera con il territorio.

Minolta DSCTutti i direttori sanitari e generali hanno compiuto con impegno la redazione del proprio atto aziendale e oggi vogliamo parlare degli atti aziendale per confrontare i modelli, per trasmettere concetti che intendiamo tradurre nella realtà sanitaria e rendere omogenee le linee guida operative e i modelli di integrazione”.

“Si tratta di dare la risposta giusta al posto e al momento giusto –afferma con forza Marcella Paola Santino direttore Sanitario dell’ASP di Caltanissetta – di potenziare i servizi territoriali, non accessi indiscriminati al Pronto Soccorso ma integrazione dei punti di assistenza territoriale e dei servizi che consentono di dare la risposta ai bisogni territoriali nel momento in cui vengono espressi dalla popolazione e in modo quanto più prossimo e accessibile”. “la costruzione della prevenzione passa attraverso l’integrazione e la formazione – conferma il direttore del CEFPAS Angelo Lomaglio – il CEFPAS ha un ruolo per la formazione integrata per questo noi sollecitiamo la formazione dell’ANCI perché siamo convinti che mettendo insieme la rete dei servizi del territorio ad ampio raggio riusciremo a raggiungere i cittadini in modo molti più efficace. L’ era della sanità  “ospedalocentrica” è veramente finita”.

Commenta su Facebook