Sanguinosa aggressione a titolari di un money transfer. Nigeriano perde le staffe, tragedia sfiorata

1285

ODIASE NELSONMercoledì 27 giugno, intorno alle 13.00, i Carabinieri della compagnia di Caltanissetta hanno arrestato il nigeriano 23enne, Nelson Odiase, disoccupato, pregiudicato, domiciliato nel capoluogo. Dopo aver fatto ingresso in una filiale di “money transfer” del centro storico, l’uomo ha dato in escandescenze contro la titolare, asserendo che i suoi congiunti residenti nel paese di origine non avevano ricevuto il denaro spedito.I chiarimenti forniti dalla titolare non sono apparsi sufficienti al 23enne nigeriano che per tutta risposta si è avventato violentemente sulla donna e sugli arredi dell’ufficio, sfondando anche una vetrina. Armato di una spranga di ferro ha anche colpito il marito della titolare e due agenti della polizia municipale, nel frattempo intervenuti per sedare il giovane. Dopo una chiamata al 112, giunti sul posto i Carabinieri, con non poche difficolta’ hanno fermato il cittadino extracomunitario che, una vlta condotto in caserma è stato dichiarato in arresto per minacce aggravate, danneggiamento e lesioni. Il marito della titolare della filiale, in particolare, ha riportato ferite giudicate importanti per una prognosi di 30 giorni dai medici del pronto soccorso dell’ ospedale “S.Elia”. Adesso le indagini dovranno approfondire la circostanza del trasferimento del denaro del nigeriano, che comunque, i titolari dell’attività di money transfer avrebbero spiegato.

Commenta su Facebook