San Cataldo, studente aggredisce insegnanti perché non voleva essere interrogato

619

Sarà un consiglio di classe straordinario a decidere sulla sanzione da adottare – scrive Vincenzo Falci sul giornale del Giornale di Sicilia on line – a carico di un ragazzo che avrebbe aggredito un paio di suoi insegnanti perché non voleva essere interrogato.  «Un’aggressione verbale… parolacce assai volgari, pare si tratti solo di questo», ha subito fissato i paletti Giuseppina Terranova, dirigente dell’istituto scolastico «Di Rocco».

Già perché è uno studente diciassettenne della stessa scuola, ma della sezione staccata di San Cataldo, che si sarebbe reso autore di questa violenta azione, per quanto non manesca, nei confronti di suoi insegnanti.

Commenta su Facebook