San Cataldo. Spacciava “erba” e “fumo” in villa, arrestato dai carabinieri

2338

Nel pomeriggio del 21 gennaio 2014, a San Cataldo, i carabinieri della locale Tenenza hanno perquisito alcuni giovani all’interno della villa comunale, nel pieno centro abitato, luogo frequentato da soggetti dediti allo spaccio di stupefacenti.
AMICO MaicolL’attenzione dei militari si è concentrata su Maicol Amico classe 1992, con precedenti, in compagnia di altri quattro soggetti. Nella circostanza, uno dei quattro ha tentato di disfarsi di un involucro contenente 0/7 grammi di marijuana, mentre addosso ad Amico è stata rinvenuta una busta di plastica trasparente, occultata negli slip, contenente 50 grammi di marijuana e un pacchetto di sigarette contenente 3,6 grammi di hashish, suddivisi in dosi pronte allo spaccio e la somma in denaro contante di euro 125 in biglietti di piccolo taglio.
Il giovane è stato dichiarato in stato d’arresto per l’accertata violazione degli artt. 73 comma 1 e comma 1 bis, lettera “a” dpr 309/1990 (spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente) mentre l’acquirente veniva segnalato alla prefettura per la violazione di cui all’art.75 dpr 309/1990 (detenzione per uso personale di sostanza stupefacente).
Dopo le formalità di rito, Amico è stato condotto presso la sua abitazione agli arresti domiciliari.

Commenta su Facebook