San Cataldo: sequestrati 50 chili di prodotto ittico poi donati all’istituto religioso “Figlie di S. Anna”

552

Continuano serrati i controlli da parte dei Militari della Guardia Costiera di Gela che, nell’ambito dell’attività di verifica e repressione di illeciti sulla filiera dei prodotti ittici,  accertavano in alcune attività del comune di San Cataldo la presenza di pesce privo della prevista tracciabilità ed etichettatura, necessaria per una sicura identificazione del prodotto stesso.

Gli Ufficiali e gli Agenti della Guardia Costiera di Gela, comminavano sanzioni amministrative pecuniarie per un totale di 3000,00 euro previste dall’art. 11 comma 4 del D.Lgs. N. 4/2012, nonché il sequestro di 50 Kg. di prodotto ittico successivamente dichiarato commestibile dagli ufficiali sanitari del Distretto di S. Cataldo, pertanto, i militari della Capitaneria di Porto di Gela donavano all’istituto religioso “Figlie di S. Anna” di Caltanissetta tutto il prodotto confiscato.

L’operazione rientra nelle molteplici attività poste in essere a garanzia e tutela dei consumatori.

 

Commenta su Facebook