San Cataldo. Sanzioni in arrivo per i morosi della tassa rifiuti

814

Sanzioni in arrivo per i morosi della Tari e della Tarsu a San Cataldo. Il Dirigente del servizio Finanziario del Comune, Elio Cirrito, a seguito di controlli sulle riscossioni TARSU, TARES e  TARI, fa presente ai contribuenti che risultano moltissime partite ancora non riscosse, sia  per l’anno corrente che per gli anni passati. Considerato che l’entrata di che trattasi serve a finanziare  il costo del servizio smaltimento rifiuti, il mancato gettito dei contribuenti morosi  ha determinato che la spesa del servizio sia stata sostenuta con fondi del Comune, distratti da altre finalità, in regime di anticipazione di cassa. L’ufficio finanziario fa quindi presente che a breve saranno notificati anche gli avvisi di  pagamento emessi dalla Società Ato Ambiente Cl 1,  che risultano  ancora non pagati.

Ai contribuenti che non adempiranno alle rispettive scadenze indicate negli avvisi di pagamento,  saranno recapitati gli avvisi di accertamento per omesso versamento, con l’applicazione della sanzione prevista per legge pari al 30% sul dovuto, oltre gli interessi nella misura del saggio legale vigente. Trascorsi  infruttuosamente sessanta giorni dalla notifica degli avvisi di accertamento, l’Ufficio Entrate procederà alla riscossione coattiva.

Commenta su Facebook