San Cataldo, palazzina da abbattere. La commissione straordinaria: “Fatto tutto per evitarlo ma non rientra nei nostri poteri”

175

“La Commissione straordinaria, in merito alla vicenda dello stabile di Viale dei Platani, chiarisce che la demolizione dello stesso consegue a un preciso ordine dell’autorità giudiziaria, impartito con sentenza passata in giudicato e quindi inoppugnabile (TAR Palermo nr. 01102/2020 del 27 maggio 2020). Non rientra in alcun modo nei poteri della Commissione evitare la demolizione. Ove non si provvedesse, peraltro così commettendo un grave reato, sarebbe nominato un commissario ad acta che provvederebbe alla demolizione”. Lo scrivono i componenti della commissione straordinaria del Comune di San Cataldo Di Raimondo, Romano e Richichi sottolineando che l’organo che gestisce il Comune con i poteri di Giunta e Consiglio “ha provato in ogni in modo a evitare la demolizione e perciò ha adottato una delibera che prevedeva il mantenimento dell’immobile, che da anni è di proprietà comunale in quanto dichiarato abusivo: ma tale delibera è stata appunto annullata dalla sopra menzionata sentenza del Giudice amministrativo”.

“Ogni tentativo di conciliazione fra le parti – prosegue la nota – la cui lite è all’origine di tutta la vicenda, è stato inutile. La Commissione straordinaria ha posto i Servizi Sociali del Comune a disposizione degli occupanti, che ne facciano richiesta, per ogni necessaria assistenza”.

Commenta su Facebook