San Cataldo. Nel primo giorno dell’anno l’Arciprete affida alla Madonna gli avvenimenti, i progetti e le aspirazioni della Città

510

Nella solennità di Maria Madre di Dio, che la Chiesa ha fissato nel calendario per il primo giorno dell’anno, in Chiesa Madre si è svolta la tradizionale Celebrazione Eucaristica che ha inaugurato il 2016. A presiedere il solenne rito l’Arciprete don Biagio Biancheri, il quale nella prima omelia dell’anno ha indicato i pastori di Betlemme come “messaggeri di pace, che, con il loro stupore hanno contagiato tutti coloro che hanno incontrato”, facendo così riferimento alla 49° Giornata Mondiale della Pace e affidando alla Madre di Dio gli avvenimenti, i progetti e le aspirazioni della Città di San Cataldo, che – ha continuato l’Arciprete Biancheri – “trovano in Gesù la loro promessa, la loro speranza e il loro compimento”. Subito dopo la Celebrazione Eucaristica ha avuto luogo la processione di Gesù Bambino per le tradizionali vie del centro storico sancataldese e sulla Piazza Madrice, come di consueto, la benedizione sulla Città di San Cataldo.

Commenta su Facebook