San Cataldo. La nota di Sicilia Futura dopo il passaggio del consigliere ai “Centristi”

696

Nota del Direttivo del Movimento Politico “Sicilia Futura” di San Cataldo, costituito da Salvatore Amico, Francesco Cagnina, Grazia Colletto, Giuseppe Fussone, Grazia Giamporcaro, Rocco Toscano, Giorgio Urso.

“Un passaggio che rientra, semplicemente, nell’ambito del “fisiologico” continuo divenire della composizione della “scacchiera” mobile dei vari gruppi consiliari”.

A tale fattispecie riconduciamo la scelta del consigliere Arianna Randazzo, che del nostro gruppo era il Segretario, di transitare dallo stesso verso la formazione politica dei “ Centristi per la Sicilia”.

Rispettiamo tale scelta che, riteniamo, però, sia riconducibile a motivazioni del tutto personali.

Ci rammarichiamo, altresì, di non avere avuto alcun sentore, diretto e/o indiretto, di quello che è stato il lungo iter politico-interlocutorio, propedeutico alla conclusiva formalizzazione, da parte del Consigliere Randazzo, del passaggio ad altro gruppo politico, non preventivamente comunicato al Direttivo, peraltro, come doveroso, anche in ragione del ruolo di Segretario ricoperto, ma di venirne a conoscenza solo dagli organi di stampa.

Nessun malessere, pertanto, all’interno del Direttivo, bensì solo un malessere “personale”, correlato a motivazioni che, ci auguriamo per la Randazzo, trovino un adeguato riscontro all’ interno del nuovo gruppo, al quale la stessa ha aderito.

In merito, altresì, alle dichiarazioni del consigliere Pio Giuseppe Naro, riportate su alcune testate di Quotidiani locali e riferite, in particolare, alla posizione del Movimento “ Sicilia Futura”, all’interno del Consiglio Comunale, questo Direttivo rappresenta che, anche in questo caso, si tratta di esternazioni del tutto personali.

Nel merito, la posizione del nostro Movimento, rappresentata dai nostri Consiglieri comunali, è stata ed è ben chiara e delineata.

Si tratta di una posizione di “Fiducia critica”, strettamente correlata ad elementi contenutistici e di rilevanza positiva per i nostri Concittadini, previsti nei vari documenti proposti e discussi in Consiglio.

Nella realizzazione del nostro lavoro, dunque, rimaniamo aperti ad ogni forma di dialogo costruttivo, da qualunque parte, interna o esterna, esso provenga.

Ci discostiamo, altresì, sin d’ora, da qualsivoglia fonte di alimentazione di inutili contrapposizioni, strumentalizzazioni e/o critiche demolitive.

La Città ha bisogno solo di persone che stiano insieme a lavorare per il bene comune e in tale senso ci muoviamo, dunque, seguendo un preciso percorso, ben consapevoli che, alla base di un Movimento politico sia necessaria la presenza di una squadra solida e compatta, pur nel rispetto della libertà delle idee.

L’attività politica locale che svolgiamo è in linea con una programmazione coordinata all’interno del nostro gruppo e, contestualmente, in correlazione con una linea politica più generale, condivisa con gli altri gruppi di Sicilia Futura dei vari comparti territoriali regionali.

Tutto questo, sempre, nel rispetto dei principi ispiratori del Movimento di Sicilia Futura: “la politica del fare”.

Il Direttivo di Sicilia Futura di San Cataldo

Commenta su Facebook