San Cataldo, infrastrutture sociali: “Con i fondi del Governo si ripari l’impianto elettrico del teatro Marconi”

44

Il governo centrale col Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 17 luglio 2020, di recente pubblicazione (GU del 2 ottobre), ha provveduto a ripartire ed assegnare il contributo di 75 milioni di euro, per ciascuno degli anni dal 2020 al 2023, ai comuni situati nel territorio delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia e destinato a finanziare uno o più lavori pubblici in infrastrutture sociali.

Al Comune di San Cataldo (così come risulta dalla tabella allegata allo stesso decreto) il governo ha assegnato per il quadriennio 2020 – 2023 € 200.279,52, di questi € 50.069,88 per l’anno 2020, stabilendo che le somme non spese entro la tempistica indicata dovranno essere restituite.

Viste le difficoltà finanziarie in cui versa il nostro Comune (legate al dissesto in corso), che rendono difficile, se non impossibile, finanziare ed attivare, con mezzi propri (interni al bilancio comunale) la realizzazione dei lavori di cui necessitano le infrastrutture sociali presenti nel territorio, e ritenuto inoltre come il contributo assegnato costituisca una irrinunciabile opportunità per dare corso alla realizzazione di tali lavori, Marco Iacona per “Cittadinanza Attiva”, Rosario Battaglia per il “Gruppo civico Costruiamo il Futuro”. Claudio Vassallo per “Liberi e Forti”, Romeo Bonsignore per “Libertà è Partecipazione” e Martina Riggi per il “Partito Democratico”, hanno sottoscritto e inoltrato alla Commissione Straordinaria, che attualmente amministra la città, un’apposita richiesta.

In particolare i gruppi politici sottoscrittori, prendendo atto del “grave guasto elettrico” che oggi rende impossibile usufruire del “Cine Teatro Marconi”, struttura di proprietà dell’Ente, che, se resa utilizzabile, consentirebbe alle diverse associazioni culturali operanti nel nostro territorio di programmare e svolgere le attività culturali e teatrali all’interno di un contesto idoneo e prestigioso; nonché delle necessità di interventi di messa in sicurezza, di riparazione e\o idonei a rendere gli ambienti più accoglienti dei plessi scolastici presenti nel Comune, hanno chiesto alla Commissione Straordinaria di attivarsi, per l’utilizzo dei fondi assegnati dal Governo centrale al Comune, destinando il contributo riconosciuto per l’anno 2020, alla realizzazione dei lavori necessari a rendere pienamente usufruibile il “Cine Teatro Marconi” e alla realizzazione degli interventi di cui necessitano le scuole della nostra città, che curano la crescita e la formazione delle nostre future generazioni.

Commenta su Facebook