San Cataldo, Fratelli d’Italia inaugura la nuova sede con il coordinatore regionale Giampiero Cannella

183

Il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Fabiano Lomonaco, ha ratificato la costituzione a San Cataldo di un nuova sede del partito di Giorgia Meloni. A tenere a battesimo l’apertura della nuova sede il coordinatore regionale di FdI, Giampiero Cannella, che ha rivolto un augurio di buon lavoro ai militanti del Circolo.

“Questa nuova sede – dice Giampiero Cannella – sarà un sicuro punto di riferimento per militanti e simpatizzanti di San Cataldo e sono certo che riuscirà ad aggregare le tante persone che condividono la nostra politica fatta di coerenza, passione, valori etici e spirito di servizio nei confronti della gente. Siamo certi che percorrendo questa strada riusciremo ad ottenere sempre maggiore fiducia e consenso da parte dei nostri concittadini”.

“La nostra proposta seria e coerente – dice il vicecoordinatore provinciale Sandra Bennici – sta spingendo tanti cittadini a partecipare attivamente alla vita politica, e questo per noi è motivo d’orgoglio, perché moltiplicando le idee si riescono a moltiplicare anche le azioni e i risultati a favore della comunità”. “Questo territorio – prosegue Sandra Bennici – così come l’intera Sicilia, ha necessità di far partire dai territori una rivoluzione dell’etica e della buona politica, e deve veder crescere una classe dirigente di qualità, davvero capace di valorizzare e mettere a frutto le immense potenzialità inespresse della nostra terra”.

“Appartenere a Fratelli D’Italia significa credere nei valori della Famiglia, del lavoro, del sociale e della partecipazione -spiega Lomonaco- E’ un futuro di dignità, un’idea di giustizia sociale, la salvaguardia della nostra terra, la ricerca del bene comune. Il nostro impegno è quello di lavorare esclusivamente nell’interesse dei cittadini. Così, oggi noi diamo a San Cataldo una casa capace di mettere l’interesse dei cittadini prima di tutto e tutti, nella quale si ha il coraggio della verità, dove non si fa pura propaganda in cambio di facile consenso, e dove si ha il coraggio di fare scelte di campo”.

Commenta su Facebook