San Cataldo. Fermato dai carabinieri con stupefacenti, in casa anche una pistola e munizioni

957

Questa notte i Carabinieri della Tenenza di San Cataldo hanno arrestato, in flagranza di reato, Alexandru Andrei, 23enne incensurato di origini rumene, ma da anni residente a San Cataldo, per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e detenzione di arma clandestina.

Il giovane, controllato dai Carabinieri in via Donatori di Sangue di San Cataldo nella tarda serata di ieri, a bordo di una vettura su cui viaggiava in compagnia di alcuni coetanei sancataldesi, è stato trovato in possesso di otto involucri in cellophane contenenti circa 9 grammi di marijuana.

I Carabinieri hanno esteso la perquisizione alla sua abitazione, dove hanno rinvenuto ulteriori 25 grammi di marijuana, un bilancino di precisione, soldi in contanti per un valore superiore a 500,00 euro, ritenuto provento di spaccio e materiale utile al confezionamento della sostanza stupefacente.

Durante la perquisizione domiciliare i Carabinieri hanno altresì rinvenuto nella disponibilità del 23enne una pistola Revolver calibro 7.65 con il relativo munizionamento e con la matricola abrasa, di cui il giovane arrestato non chiariva la provenienza.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro penale e per Andrei Alexandru si sono aperte le porte del carcere di Caltanissetta, dove si trova detenuto e a disposizione dell’Autorità Giudiziaria nissena.

Il giovane è difeso dall’Avvocato Gianluca Amico del foro di Caltanissetta.

I Carabinieri di San Cataldo, dall’inizio del 2017, hanno arrestato oltre venti persone e rinvenuto numerose armi illegalmente detenute, alcune delle quali con matricola abrasa.

Commenta su Facebook