San Cataldo, Comparato: “Completati i lavori agli impianti di riscaldamento della scuola Balsamo”

“Sono stati completati i lavori di riparazione agli impianti di riscaldamento del plesso P. Balsamo. Siamo intervenuti con urgenza a seguito delle segnalazioni da parte dei genitori e delle Istituzioni scolastiche, e lo scorso 10 marzo abbiamo provveduto a sospendere le lezioni della scuola media e della scuola dell’infanzia.

Da quattro mesi, cioè dal nostro insediamento, stiamo facendo fronte ad uno stato di abbandono degli Istituti scolastici nel nostro territorio comunale, che andava avanti purtroppo da anni e che adesso sta dando vita ad innumerevoli guasti che stanno colpendo tutti gli impianti idrici e di riscaldamento delle nostre scuole.

Già in precedenza, siamo intervenuti nella scuola Carducci; poi, in Corso Unità di Italia, dove stiamo provvedendo a sostituire tutto l’impianto di riscaldamento. E adesso, presso il plesso Balsamo.

Qui, appurato come non fosse possibile procedere ad un intervento rapido, si è deciso di sospendere le lezioni per tre giorni e già il 15 marzo, gli alunni della scuola media sono tornati nelle proprie aule, per riprendere le lezioni regolarmente. Il giorno successivo è poi stato il turno degli alunni della scuola dell’infanzia”. Così, il sindaco di San Cataldo Gioacchino Comparato.

“Con la Giunta, vogliamo rivolgere un ringraziamento speciale alle maestranze che hanno lavorato senza sosta, senza fermarsi un attimo, con dedizione e professionalità, e così anche agli uffici comunali per il prezioso lavoro di supporto. Una delegazione di genitori, proprio nella giornata di mercoledì 16 marzo, ha potuto verificare il funzionamento di tutto l’impianto di riscaldamento.

Sono guasti che affondano le radici nel passato, ma non ci rassegniamo e continueremo a lavorare per assicurare sempre locali idonei dove i nostri ragazzi possano svolgere le proprie lezioni e trascorrere le loro giornate. E non vogliamo fermarci qui, siamo al lavoro, infatti, per migliorare sempre di più le condizioni dei nostri Istituti scolastici. Ringraziamo quindi le famiglie, i bambini e i ragazzi per la comprensione che stanno dimostrando giorno dopo giorno” conclude Comparato.

Commenta su Facebook