San Cataldo, Cittadinanza Attiva e Fenimprese alla commissione straordinaria: “Siano ascoltate tutte le associazioni di categoria”

108

Una nota congiunta è stata inviata da FenImprese e Cittadinanza Attiva di San Cataldo alla Commissione Straordinaria, e per conoscenza al Deputato nazionale del M5S Dedalo Pignatone per chiedere l’istituzione di un tavolo permanente di tutte le associazioni di categoria in considerazione dell’imminente riapertura delle attività.

La nota è scaturita dal fatto che nei giorni scorsi il Comune di San Cataldo, ha comunicato, attraverso i social network, la propria intenzione di convocare in audizione le associazioni che rappresentano le attività produttive del territorio, per mettere in campo delle iniziative in favore del tessuto economico in questo particolare periodo di crisi dovuto alla pandemia da Covid-19. L’invito ufficiale è stato comunque rivolto in questa occasione a due associazioni di categoria, escludendone di fatto altre che sono validamente rappresentative del territorio”.

Le dichiarazioni di Michele Giarratano presidente di Fenimprese: “Contestiamo con fermezza tale assurda e discriminatoria scelta, sia per la difesa generale della partecipazione democratica, che riteniamo debba tener conto dell’opinione di tutte le parti impegnate, comprese quelle sociali, sia per la particolare esclusione della nostra organizzazione. Fenimprese è un’associazione datoriale di recente costituzione, ma che già vanta la sua presenza in tutte le regioni del territorio nazionale. Nel territorio nisseno Fenimprese ha già oltrepassato le 300 aziende associate in soli due anni, ovvero dalla sua costituzione nel 2018”.

La dichiarazione di Marco Iacona portavoce del movimento Cittadinanza Attiva: “Confidiamo in un intervento della Commissione Straordinaria di San Cataldo affinché in futuro, vengano ascoltate tutte le parti rappresentanti i cittadini e le aziende, permettendo così di far valere tutti i contributi dati dagli attori chiamati in causa, nonchè contribuendo a valorizzare la partecipazione sul territorio di tutti quei soggetti che possono certamente contribuire al contrasto dell’emergenza sociale ed economica dovuta al Covid19, affermando così il principio democratico della partecipazione”.

Interpellato sulla questione l’ On. Dedalo Pignatone dichiara: “In questo momento partite iva, aziende e lavoratori stanno soffrendo. Possiamo superare questa crisi solo lavorando congiuntamente e cooperando tra istituzioni e associazioni, in modo da trovare le soluzioni più efficaci per il territorio. Auspico la più ampia condivisione possibile di questi tavoli tecnici per rendere possibile una più ampia rappresentatività degli interessi in gioco”.

Commenta su Facebook