Salvatore Scarantino, premio alla carriera: la sua ultima intervista

472

Era contento per quel premio che sanciva il riconoscimento dell’impegno profuso nel giornalismo, nella radio e nella televisione.

Adesso non vogliamo ripetere parole e concetti già espressi dalla nostra testata ma semplicemente rendere il lettore partecipe dell’entusiasmo con cui, nell’ultima sua intervista rilasciataci nel corso del “Premio al Giornalismo Nuccia Grosso” dello scorso anno, nonostante la malattia che lo stava corrodendo,  ricordava alcuni momenti indimenticabili della sua vita professionale.“Mi ha fatto bene questo premio e mi aiuterà a tirare avanti per gli anni che mi restano da vivere”. Furono queste le parole che ci disse durante l’intervista. Purtroppo non furono anni ma soltanto poco più di un anno e mezzo.

Intervista a Totò Scarantino, “Premio alla carriera”, 24 marzo 2019

Totò Scarantino

Nello stralcio che segue, riascoltiamo il notaio Giuseppe Pilato che volle leggere una sintesi del curriculum di Totò Scarantino e consegnargli il graditissimo”premio alla carriera”.

 

Il notaio Giuseppe Pilato consegna il premio a Totò Scarantino

Totò Scarantino riceve il premio

Potremmo dire tante cose ancora ma saremmo ripetitivi. Ci basta farvi rivivere quei momenti che, sia pure per un periodo troppo breve, resero felice un uomo buono, amante del suo lavoro e sempre pronto ad aiutare chi lavorava con lui senza mai fargli pesare la sua bravura e la sua esperienza.

Ciao Totò.

 

Commenta su Facebook