Salute pubblica e prevenzione. Il Cefpas avvia un master di II livello con l’Università di Palermo

1134

Al via il Master Universitario Biennale di II livello in “Promozione della Salute della popolazione ed Epidemiologia Applicata alla Prevenzione – PROSPECT” – frutto della collaborazione tra Università degli Studi di Palermo, Istituto Superiore di Sanità (ISS), CEFPAS di Caltanissetta e Assessorato Salute della Regione Siciliana

È previsto per il 18 gennaio a Palermo, l’avvio del Master Universitario di II livello in “Promozione della Salute della popolazione ed Epidemiologia Applicata alla Prevenzione – PROSPECT”, per l’anno accademico 2015-2016.

Il Master biennale rientra nella Linea Azione 18.12 «Rafforzamento della rete di supporto alle attività di monitoraggio e valutazione del Piano Regionale della Prevenzione» dei Progetti Obiettivo PSN 2013 della Regione Siciliana.

Partner dell’iniziativa,l’Università degli Studi di Palermo – Dipartimento PROSAMI, l’Istituto Superiore di Sanità – CNESPS, l’Assessorato Salute della Regione Siciliana – DASOE e il CEFPAS di Caltanissetta.

Tra gli obiettivi, l’attivazione della rete di supporto al PRP 2014-2018 attraverso la formazione specialistica di un gruppo di operatori delle strutture epidemiologiche e di prevenzione delle aziende del SSR, la costituzione di un gruppo di coordinamento regionale, lo sviluppo delle competenze su metodi e strategie di intervento tra gli operatori della rete regionale e la redazione di un piano di comunicazione dei risultati, diretto agli erogatori del SSR e ai gruppi di interesse.

Presso le location del CEFPAS e dell’Università di Palermo, i partecipanti al Master, selezionati tra gli operatori dell’area della Prevenzione e della Sanità pubblica delle Aziende sanitarie, seguiranno un percorso articolato tra attività d’aula (420 ore), formazione sul campo (1.500 ore), work experience con tutoraggio (200 ore) e studio individuale.

Un sistema articolato monitorerà e valuterà il livello delle competenze e delle performance dei partecipanti, al fine di garantire gli esiti attesi dal Master: il miglioramento della qualità e la disponibilità delle informazioni sui problemi di salute per i decisori regionali e aziendali, il sostegno alla crescita della cultura epidemiologica e di gestione dei programmi per l’efficacia degli interventi del Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018 e l’empowerment della popolazione, attraverso la comunicazione delle informazioni prodotte.

Commenta su Facebook