Salus Festival. Calendario fitto per prevenire e conoscere. Tra musica ed emozioni apertura con Mogol

893

Tra musica, emozioni e racconti sarà inaugurata mercoledì 29 novembre alle ore 9,00 al Teatro Rosso di San Secondo la terza edizione del “Salus Festival, il festival nazionale dell’educazione alla salute”.

Coinvolgere responsabilmente la cittadinanza nell’acquisizione di sani stili di vita, porre l’attenzione sulla prevenzione e la promozione della salute e far conoscere i servizi sanitari presenti sul territorio, è l’intento della manifestazione promossa dal Cefpas, sostenuta dall’Assessorato regionale alla Salute nell’ambito del piano regionale di prevenzione e realizzata grazie al coinvolgimento dell’Asp, del Comune, della VI commissione consiliare permanente “Sanità”, del comitato consultivo dell’Asp, dell’Ufficio scolastico provinciale, del Consorzio universitario, degli ordini professionali, delle associazioni di volontariato e del terzo settore e del Coni.

Ospite d’eccezione della prima giornata del Salus Festival l’artista Mogol che, subito dopo i saluti e la presentazione della manifestazione a cura di Pier Sergio Caltabiano direttore della formazione del Cefpas, si intratterrà con i giovani delle scuole superiori della città per affrontare il tema del rapporto tra musica, disagio giovanile ed espressione artistica e creativa. A dare il benvenuto a Mogol 25 ragazzi di età compresa tra i 10 e 25 anni allievi della sede artistica MAST79 di Mariangela Rizza che si esibiranno in un medley di Battisti: Il mio canto libero, Un’avventura, Eppur mi sono scordato di te.

“La musica racconto di emozioni”, infatti, è il tema che sarà affrontato nel corso della mattinata grazie al contributo di Giancarlo Nivoli presidente della Società italiana di psichiatria forense, Giuseppe Giglia docente del Dipartimento di Biomedicina sperimentale e neuroscienze cliniche dell’Università di Palermo e Roberta Belcastro psicoterapeuta del Centro Autismo Asp CL.

Il Centro Autismo dell’Asp di Caltanissetta, infatti, sarà presente per sensibilizzare i giovani delle scuole al “diverso modo di essere nel mondo” delle persone con autismo con una mostra, allestita in collaborazione con l’Associazione Ispedd Onlus, con oltre 40 tele realizzate dai ragazzi del centro nell’ambito del laboratorio d’arte diretto da Rosalba Mangione. Sarà presentata anche la mostra personale “La mia mente” di un ragazzo del Centro.

Sempre mercoledì 29 novembre alle ore 9,30 all’istituto comprensivo “Vittorio Veneto” aprirà i battenti “Quartieri in salute”, l’iniziativa di prossimità promossa dalla VI commissione consiliare permanente “Salute” e realizzata grazie alla collaborazione dell’Asp per coinvolgere maggiormente la popolazione nei processi di educazione alla salute e di prevenzione, in particolar modo le fasce più fragili nella zona Angeli e del centro storico.

Per l’occasione la scuola si trasformerà in una cittadella della salute con screening e visite mediche gratuite e banchetti informativi delle associazioni: Admo (Associazione donatori midollo osseo), Aid (Associazione italiana dislessia), Aipd (Associazione italiana persone down), Aistom (Associazione italiana stomizzati), Avis (Associazione italiana volontari del sangue), Caritas, Casa delle Culture, Centro antiviolenza Galatea, Consorzio Italiano Riabilitazione, Fidas, Euroform, Inps e Inail, Progetto Luna, Protezione Civile, Rete della fertilità, Associazione Hera, Unione italiana ciechi e 118.

Al piano terra della scuola sarà presente il Cup, ovvero il centro unico prenotazioni, mentre al primo piano le aule saranno trasformate in ambulatori dove specialisti dell’Asp effettueranno, tranne il sabato e la domenica, visite gratuite senologiche, della tiroide, dermatologiche, ortottiche, odontoiatriche, ortopediche, cardiologiche, pneumologiche, consulenze per il diabete adulto. Vi sarà anche uno sportello psicologico a sostegno della genitorialità consapevole, uno sportello per l’educazione alimentare e la valutazione della massa corporea, un punto di ascolto e orientamento ai servizi sanitari per stranieri e un ambulatorio infermieristico. Saranno allestiti anche banchetti informativi per il calendario vaccinale, sulla promozione degli screening e sulla promozione della donazione degli organi. Un’iniziativa che proseguirà anche dopo il Salus Festival toccando altri otto quartieri.

Per le visite non occorrono prenotazioni e saranno svolte in ordine di arrivo. Gli orari per le visite mediche dal 29 novembre al primo dicembre vanno dalle ore 9,30 alle ore 12,30 e dalle ore16,30 alle ore 18,00.

La palestra della scuola sarà invece messa a disposizione, compreso il sabato, della Federazione Danza Sportiva per avvicinare i più piccoli e non solo alla disciplina della danza.

“L’alfabetizzazione in età adulta” il convegno che si terrà nel pomeriggio a partire dalle ore 15,00 nella sede del Consorzio Universitario di corso Vittorio Emanuele a cura dell’Asp, del Comune, dell’Ufficio Scolastico Provinciale, del Comitato consultivo dell’Asp e di Federfarma. Interverranno: Marcella Santino direttore sanitario dell’Asp, Carmelo Salvatore Benfante Picogna pedagogista dell’Ufficio IV Usr Sicilia At di Caltanissetta e ambasciatore Epale (Electronic platform for adult learning in Europe), Pieremilio Vasta presidente della Conferenza dei comitati consultivi delle aziende sanitarie siciliane, Salvatore Pelonero presidente Comitato consultivo aziendale Asp Caltanissetta, Giuseppe Intilla dirigente Servizi Sociali del Comune di Caltanissetta, Salvatore Pasqualetto segretario provinciale Federazione Italiana Medici di Medicina Generale (Fimmg), Mariella Ippolito presidente di Federfarma Caltanissetta, Franco Iacono responsabile U.O.C. Spemp Asp di Caltanissetta, Teresa Baldacchino dirigente medico Siac Asp Caltanissetta, Federica Saia biologa nutrizionista volontaria Asp Caltanissetta, Gabriele Roccia direttore U.O.C Cure primarie Asp Caltanissetta e Antonio Sparaco dell’Asp di Trapani che illustrerà il progetto “Silver, soluzioni innovative per la vulnerabilità e il reinserimento sociale dei migranti”, finanziato con Decreto del Ministero dell’Interno all’Asp di Trapanai (Capofila) a valere sul Fondo Asilo, migrazione e integrazione 2014-2020 della Comunità Europea. Previsto l’intervento anche dei rappresentanti delle associazioni, dei segretari provinciali delle sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil e gli operatori sanitari.

A concludere la prima giornata del Salus Festival lo spettacolo gratuito “La Salute in musica” che si aprirà alle 21,00 al teatro Margherita. Sul palco si esibiranno gli artisti nisseni: il cantante Massimo Butera, il pianista Dario Carmina, la cantante Debora Di Pietra, la violinista Laura Gallo, la cantante Miele accompagnata dal chitarrista Peppe Milia, il cantante Massimo Minglino e gli studenti del Liceo classico, linguistico e coreutico “R. Settimo” che si esibiranno in una coreografia “Voci della terra” di Alessandra Venute e Fia Di Stefano insegnati di tecnica della danza contemporanea accompagnata da un ensemble di percussioni curato dall’insegnate di teoria e pratica musicale Grazia Zaffuto. A presentare la serata Valentina Botta e Daniela Falconeri. Coordinamento artistico Emanuela Arena.

Commenta su Facebook