Salta il concerto di Francesco D’Aleo, Arialdo Giammusso deluso: “Volere è potere”

1629

Pubblichiamo di seguito la nota di Arialdo Giammusso sull’annullamento del concerto di Francesco D’Aleo che ieri ha suscitato grande delusione tra i suoi fan

Il concerto di Francesco D’Aleo è stato annullato, dicono, per motivi di sicurezza. 

Scopriremo meglio i motivi, però un fatto è innegabile: il concerto si è tenuto in tantissime altre città mentre a Caltanissetta NO! 

Da noi non è possibile, da noi governa Ruvolo!!

Si era capito da subito che all’amministrazione comunale Francesco D’Aleo non era tanto gradito. Nel cartellone del settembre nisseno, non era stato inserito e la scorsa domenica a Radio CL1, parlando degli eventi in programma, l’assessore Tornatore non lo ha neppure menzionato. All’assessore lo ha fatto ricordare il consigliere comunale, Guido Del Popolo, ospite in trasmissione. 

In quella occasione un campanello dall’allarme suonó nei miei pensieri, ed a pensar male spesso ci si azzecca!!!

Adesso ci prendono in giro dicendo che il concerto si farà in data da stabilire ed in altro luogo. Al chiuso o dove? Non vedo strutture disponibili alternative, soprattutto in vista della stagione autunnale!!!

Francesco D’Aleo quindi non potrà cantare nella sua piazza il 20 settembre , questo è un fatto assodato, mentre potrà farlo Lello Analfino (Tinturia) giorno 28 settembre.

Ritornando al concerto, voglio ricordare che il sottoscritto, insieme ad altri volenterosi amici nisseni (tra cui Tilde Falcone), si è tirato indietro dall’organizzarlo personalmente ed a spese proprie, per permettere ad altri, che a loro dire ci avevano preceduto nell’iniziativa, di organizzarlo. 

Per dovere di cronaca, personalmente, il 9 agosto, chiamai il manager di Francesco D’Aleo per acquistare lo spettacolo riservandomi di comunicare la data. Il manager non mi parló di altre persone interessate allo spettacolo. Poche ore dopo ricevetti una telefonata da parte degli attuali organizzatori che mi pregavano di farmi da parte perché avevano già avviato la macchina organizzativa. Non volendo essere da intralcio, decisi insieme a Matilde Falcone, di rinunciare all’iniziativa per non intralciare l’attività “imprenditoriale” dell’associazione che avrebbe dovuto organizzarlo. Non mancavano al sottoscritto le competenze avendo organizzato due stagioni teatrali nazionali, un concerto dei Modà (insieme a Massimo Pastorello, Giuseppe Speciale ed Aldo Miserandino), un Cabaret Show in Corso Umberto e diversi spettacoli teatrali. 

Il risultato è stato questo: un concerto annullato a tre giorni dalla data stabilita. 

Forse abbiamo peccato ad aver fiducia in questa amministrazione che, nonostante gli organizzatori cerchino di minimizzare (e sbagliano clamorosamente), sta dimostrando sempre più di essere distaccata dalla città ed inadeguata ad amministrarla. Un vecchio detto dice: “volere è potere” …..e pensare che ci eravamo complimentati con il sindaco Ruvolo per l’iniziativa. 

Io personalmente giorno 20 sera, con alcuni amici, farò una passeggiata in centro storico magari cantando Bella Bionda. 

Il concerto lo organizzeremo noi il prossimo anno, quando la musica a Caltanissetta cambierà. 

Pazienza nisseni…pazienza Francesco D’Aleo. 

Arialdo Giammusso

Prima di Tutto i Nisseni

Commenta su Facebook