Salgono a 22 i casi positivi. La comunicazione del sindaco: “Molti tra Caltanissetta e San Cataldo”

7341

“22 casi positivi, tre in terapia intensiva, sette in malattie infettive e 12 in quarantena domiciliare. E’ un dato provinciale ma molti si trovano tra Caltanissetta e San Cataldo”. Lo ha comunicato il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino nel suo aggiornamento quotidiano.

“La nostra città è fortemente interessata dal fenomeno. Per questo motivo ho firmato un’ordinanza urgente che limita ulteriormente gli esercizi commerciali nel pomeriggio. Non c’è più necessità di uscire nel pomeriggio”, ha detto Gambino in riferimento all’ordinanza che impone la chiusura alle 14 degli esercizi commerciali autorizzati dal dpcm dell’11 marzo ad eccezione di supermercati e alimentari, farmacie e negozi per prodotti di igiene.

Duemila persone in quarantena, servono volontari

“Abbiamo bisogno di volontari e molti si stanno avvicinando. In provincia ci sono duemila persone in quarantena con sorveglianza attiva perchè hanno avuto contatti con qualcuno positivo. Queste persone vanno seguite, non possono uscire e abbiamo bisogno di volontari per la consegna di alimenti e farmaci. Abbiamo autorizzato tre soggetti: Croce Rossa Italiana, cooperativa Etnos e Nissa Rugby e chi vuole darci una mano può fare riferimento a queste organizzazioni. Ringrazio le farmacie per un lavoro di presidio importante che stanno facendo e ringrazio chi ci lavora. Così come il personale medico e paramedico che si prodiga per bloccare l’espansione del virus”.

Commenta su Facebook