Sale operatorie bloccate dopo il temporale, Petitto: “Pazienti dirottati in altri ospedali”

“Dalle 14:30 di ieri, lunedì 9 maggio, a causa dello straripamento dei servizi igienici delle aree limitrofe al blocco operatorio, sono stati sospesi tutti gli interventi chirurgici in emergenza, urgenza e ordinari. Non si conoscono le tempistiche sul ripristino dell’uso delle sale operatorie ed è stato diramato un ordine interno di dirottamento delle emergenze ad altri ospedali”. Lo rende noto l’avvocato Annalisa Petitto, consigliere comunale del Partito democratico.
“Nel 2022 – afferma Petitto – non è tollerabile che si fermino 8 sale operatorie per una pioggia e soprattutto che la cittadinanza non sappia ufficialmente i tempi per il ripristino.
Questa città è stanca di una gestione pessima e fallimentare. La collettività pretende chiarezza.  I malati non devono essere dirottati altrove: il diritto alla salute deve essere garantito sempre e nell’ospedale della propria città.  Quale consigliere comunale, nell’interesse esclusivo dei miei concittadini, diffido i vertici ASP ad adoperarsi con urgenza e a comunicare pubblicamente i tempi entro cui saranno garantiti tutti gli interventi chirurgici siano essi di emergenza, urgenza ed ordinari”.

Commenta su Facebook