Rumeni in auto con la spranga. "Muti" sulla motivazione, denunciati.

796

ManganelloIeri 19 ottobre, a Caltanissetta, personale del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo (aggregato stabilmente alla Sezione Volanti nei servizi di controllo del territorio, ha denunciato in stato di libertà alla Procura, per il reato di porto illegale di arma: N.G di anni 30, cittadino rumeno, residente in città, incensurato, disoccupato.

Alle ore 12.15, durante l’attività di pattugliamento urbano, un equipaggio, transitando per via Canonico Pulci notava una vettura BMW 250 con a bordo tre persone sospette. I poliziotti decidevano di fermarle ed identificarle. Durante il controllo, i tre, tutti rumeni, apparivano particolarmente nervosi e pertanto gli operatori decidevano di effettuare una perquisizione, accertando che, tra lo sportello ed il sedile del guidatore era nascosto un manganello di gomma duro della lunghezza di circa 40 cm. Tale oggetto è considerato un’arma propria e ne è vietato il porto. Il manganello è stato pertanto sequestrato e N.G. è stato denunciato per il reato di porto illegale di arma in luogo pubblico. Il terzetto non ha dato spiegazioni sul perchè camminassero con una spranga in auto.

Sempre ieri, 19 ottobre, a Caltanissetta, personale della Sezione Volanti ha denunciato in stato di libertà alla Procura, per il reato di guida senza patente e falsificazione di targa M.M. di anni 21, pregiudicato per vari reati.

Alle ore 23.30, nel corso degli ordinari servizi di controllo del territorio, un equipaggio, transitando per via Rochester notava due ragazzi che procedevano a forte velocità a bordo di un ciclomotore. Dopo un breve inseguimento i due venivano fermati nei pressi di via Fra Giarratana.

Nel corso del controllo si accertava che il conducente del veicolo non era titolare di patente e che la targa del mezzo era falsa. Lo steso è stato denunciato ed il ciclomotore è stato sequestrato.

Commenta su Facebook