Rugby, vittoria facile in casa della Nissa con le “aquile” di Messina

964

Vittoria facile per la Nissa Rugby asd che al “Marco Tomaselli” batte gli avversari messinesi delle Aquile del Tirreno con un secco punteggio di 41 a 0 segnando ben 7 mete e trasformandone di queste solo 3. La partita non ha avuto un altissimo ritmo, non sappiamo se a causa del forte sole e del l’anomalo caldo che vi era alle 14,30 oppure perché la superiorità netta da parte dei nisseni li ha portati a prendere alla leggera la partita. Il divario tecnico delle due squadre è stato subito molto evidente, e la superiorità dei nisseni si è subito vista in campo, basta pensare che alla ripresa del secondo tempo, i tecnici della Nissa Rugby, fanno dei cambi e inseriscono tutti i giocatori partiti dalla panchina, per dare a tutti la possibilità di giocare dimostrare il loro valore in un campionato molto difficile e che li ha visti calcare per pochi minuti fino ad ora il campo da gioco. Altra nota positiva il ritorno di Federico Nicolosi, uomo importante di mischia che rientra oggi dopo un infortunio che gli aveva impedito di giocare fino ad adesso. Per il resto era fondamentale prendere i 5 punti in classifica, per non distanziarsi dal Cus Catania capolista del girone, e così è stato!

“L approccio alla partita – dichiara il capitano di questa gara Jonathan Strazzeri, in sostituzione del capitano storico Salvo Carbone per adesso infortunato – è stato decisamente sotto tono soprattutto per gli avanti, che dopo circa venti minuti hanno deciso di “svegliarsi” da li in poi hanno dominato sia le mischie chiuse che le touche rubandone anche qualcuna della squadra avversaria. Anche la linea dei 3/4 inizialmente era un po’ “spenta” ma poco dopo dominava da ogni punto di vista il gioco, producendo buona mole di gioco. Nella ripresa – continua Strazzeri – siamo entrati in campo con la giusta determinazione che ha comportato svariate mete, sottolineerei l’ottima difesa della squadra in ogni reparto, che non ha quasi mai permesso alla squadra avversaria di entrare nei nostri 22. Sono veramente soddisfatto, stiamo iniziando a produrre un gioco decisamente di buon livello”

Molto soddisfatto anche il duo tecnico Granata e Bonomo, “siamo contenti della vittoria con il bonus che non cambia la classifica e ci tiene a – 4 dal Cus Catania in attesa della partita di ritorno. Positivo il fatto di non aver preso mete, che indica che l’organizzazione difensiva con la giusta attitudine individuale è migliorata e questo lascia ben sperare per il futuro. Adesso si comincerà a lavorare con un incremento di preparazione fisica per una migliore prestazione tecnico-tattica di tutta la squadra e così sarà anche nella prossima sosta forzata natalizia per essere al top a partire dal 10 gennaio e essere veramente competitivi per il proseguo del campionato. Recuperare velocemente gli infortunati e mettere a frutto i giudizi sui migliori in ogni singolo ruolo per avere l’organico ancora più competitivo.”

Formazione della Nissa Rugby Asd:

15 Aimi, 14 Viglianesi, 13 Strazzeri, 12 Di Maura, 11 Murabito, 10 Gorgone, 9 Taschetta, 8 Catania, 7 Salvo, 6 Viscuso, 5 Guglielmino, 4 Perera, 3 Lo Celso, 2 Emma, 1 Venturino

A disposizione: 16 Platania, 17 Patti, 18 De Fazio, 19 Nicolosi, 20 Cambria, 21 Tringali

Tabellino

Primo tempo

3′ meta di Salvo trasformata da Di Maura

25′ meta di Catania non trasformata da Di Maura

32′ meta Viscuso non trasformata da Di Maura

Secondo tempo

7′ meta Strazzeri non trasformata da Di Maura

35′ meta Gorgone trasformata da Gorgone

40′ meta Murabito non trasformata da Gorgone

41′ meta Strazzeri trasformata da Gorgone

 

Il dirigente addetto stampa

Roberto Lachina

Commenta su Facebook