Rotazione del personale. Da Polo Civico e Centristi sostegno alla Giunta

453

“Si valuta positivamente l’operato dell’intera Giunta Comunale che in maniera compatta ha dato corso amministrativo ad una riorganizzazione coerente e dovuta per legge”. Così in una nota il Polo Civico ed i “Centristi per Caltanissetta” ribadiscono il sostegno alla giunta comunale dopo l’approvazione della delibera di ricognizione del personale dipendente di Palazzo del Carmine con la rotazione di 66 impiegati.

“In ordine alla rimodulazione organizzativa del personale, si precisa che la stessa trova fondamento nelle attività programmatiche e politiche della attuale maggioranza. Detta riorganizzazione si è mossa nell’ottica di offrire un miglioramento dei servizi comunali e ciò anche alla luce dei numerosi pensionamenti che hanno interessato il personale comunale e per dare corpo ad una nuova strutturazione dei servizi mai attuata da tutte le amministrazioni che si sono succedute nel passato”.

Oltreché nel programma dell’attuale maggioranza, la delibera “trova sostanziale fondamento nel lungo percorso avviato dall’Avv. Massimiliano Centorbi, già Assessore con delega al Personale, e concluso dall’attuale Assessore al Personale Felice Dierna”.

“Si vuol ricordare – prosegue la nota – che è stato obiettivo dell’intera Giunta comunale, assicurare tanto la tutela di tutto il corpo dipendente, quanto, al contempo, tendere verso il miglioramento dell’efficienza della macchina burocratico-amministrativa dell’ente comunale, che registrava evidenti lacune sotto il profilo organizzativo. Il tutto con contenimento della spesa e razionalizzazione degli interventi”.

“Lo strumento della riorganizzazione consentirà, tra l’altro la definitiva stabilizzazione di tutti i lavoratori ex ASU ed ex PUC nel numero di 133 con il loro passaggio, nel triennio della amministrazione Ruvolo, del loro impegno orario settimanale dalle originarie 32 ore alle 36 con decorrenza 1.01.2018”.

Rispondendo ai sindacati, Polo Civico e Centristi sottolineano che “l’amministrazione, già in sede di pre-adozione della delibera di giunta n. 86/2017, vertente sulla definizione della struttura comunale impiegatizia, si è prodigata nella effettuazione di un sereno e costruttivo confronto con tutte sigle sindacali rappresentate che concordemente hanno espresso il loro assenso sul percorso individuato”.

“Di seguito, pertanto, la Giunta ha proceduto con l’adozione della stessa che ha permesso di rendere operativa la rotazione di 66 unità lavorative comunali destinate in servizio presso le nuove unità organizzative indicate dalla predetta delibera”.

Secondo i due partiti dell’alleanza per la città “la riorganizzazione consentirà il trasferimento di nuove conoscenze organizzative per tutti i dipendenti interessati, nonché la individuazione, a bando, dapprima di ben 12 nuove posizioni organizzative e, successivamente, dal primo gennaio 2018 di altre 3, nell’ottica più volte espressa del miglioramento della qualità dei servizi da erogarsi alla cittadinanza amministrata con conseguente premialità economica per le stesse posizioni organizzative, che da oltre un settennio non hanno visto retribuito il loro sforzo operativo”.

Commenta su Facebook