Rocambolesco inseguimento alla Provvidenza: nigeriano con la droga in tasca arrestato dalla Squadra Mobile

890

Iluobe Victor fotoContinuano i controlli alla Provvidenza da parte della Polizia di Stato, disposti in sede di Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia svoltasi alla Prefettura, nel corso della quale era stata evidenziata la situazione di particolare degrado in cui versa il quartiere “Provvidenza” del centro storico, aggravato da qualche tempo da forme di illegalità, poste in essere anche dai numerosi stranieri, tra cui spicca lo spaccio di stupefacenti.

In data 20 novembre sempre alla Provvidenza si era registrata una clamorosa rissa tra cittadini italiani e alcuni nigeriani, verosimilmente per il controllo della piazza di spaccio, che ha comportato l’intervento della Polizia ed il deferimento alla Procura della Repubblica delle persone coinvolte.

Nella stessa zona, ieri 12 gennaio, tra la Via Mazzini e la Via Blandino, i poliziotti della Squadra Mobile hanno arrestato Victor Iluobe nato ad Irruga (Nigeria) il 25.02.1998, richiedente asilo, titolare di permesso di soggiorno per motivi umanitari, riconosciuti dal Tribunale, resosi responsabile dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e violenza e resistenza a P.U.

Gli agenti hanno controllato Iluobe, il quale, in un primo tempo si è dato alla fuga per le vie del quartiere per poi essere bloccato. Lo stesso ha cercato di sfuggire nuovamente agli agenti e nel dimenarsi ha anche strappato il giubotto di uno dei poliziotti, strattonandone un altro, tanto da richiedere rinforzo di un’altra pattuglia della Squadra Mobile.
Subito dopo veniva bloccato e a seguito di perquisizione, veniva trovato in possesso di 66 stecche di hashish del peso complessivo di 85 grammi e 2 involucri di marjuana del peso complessivo di 34,9 grammi, pronta per essere immessa sul mercato. Nel corso dell’attività è stata rinvenuta e sequestrata la somma di 141 euro, denaro provento presumibilmente dall’attività illecita.
L’arrestato è stato condotto presso la Casa Circondariale di Caltanissetta, a disposizione dell’A.G.

Commenta su Facebook