Ritrovata morta dopo un volo di cinque metri. Esclusa la rapina

1823

Si delineano meglio le circostanze del decesso di una pensionata Nissena residente a Santa Barbara. Nunzia Lamendola classe 31, madre di un ispettore di Polizia e di un artigiano.
Intorno alle 8,30 una vicina di casa della donna, residente in piazza Sabucina, ha visto il cadavere stramazzato sul tetto di una casa a pianterreno, privo di vita ed ha chiamato i familiari.
La donna sarebbe precipitata dal secondo piano della palazzina forse un’ora prima. I vicini hanno sentito strani rumori intorno alle 6,30 provenire dall’abitazione. Dalle prime indiscrezioni è emerso che la casa fosse a soqquadro. In un secondo momento si è parlato di “casa in cui avevano rovistato”. A 24 ore dal fatto è da escludere un raid ladresco finito in modo violento.
Si rafforza l’ipotesi di uno stato confusionale dell’anziana che potrebbe aver provocato un incidente o un atto estremo.
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per collaborare con la polizia scientifica . Il cadavere è stato trasportato alla morgue per l’ispezione cadaverica in attesa di disposizioni del magistrato. A causa della pioggia battente, infatti è stato impossibile eseguire l’esame sul posto.
L’edificio ha un doppio ingresso e pare non vi fossero segni di scasso.
Sul caso indagano gli uomini della squadra mobile. L’abitazione è stata posta sotto sequestro dalla Polizia Giudiziaria.
IMG_8644.JPG

Commenta su Facebook