Rissa violenta al Cara di Pian del Lago. Ancora scontri tra etnie

5101

Ancora scontri tra etnie al Cara di Pian del Lago, ma stavolta una mega rissa ha coinvolto un centinaio di immigrati, Pakistani e Afghani per motivi ancora da chiarire, legati probabilmente alla convivenza forzata tra gruppi e comunità appartenenti a nazioni diverse.

Le opposte fazioni, un centinaio di persone in tutto, si sono fronteggiate con violenza. Sono dieci i feriti che sono ricorsi alle cure del pronto soccorso, alcuni con ossa rotte e fratture scomposte agli arti. Venti in tutto quelli medicati.

Le fasi della violenta colluttazione hanno anche visto una specie di caccia all’uomo, un Pakistano, che è stato raggiunto da una decina di persone e colpito con una spranga di ferro alla testa. Colpi che gli avrebbero provocato la frattura delle ossa craniche. Un ferito grave, dunque, che non rischierebbe la vita.

Sul posto sono intervenuti gli agenti e i carabinieri del dispositivo di sicurezza del Centro di identificazione ed espulsione ed in supporto tutti gli uomini in servizio di volanti della Polizia e Carabinieri. Ma all’arrivo delle forze dell’ordine gli animi si sono placati, probabilmente perché consapevoli di rischiare un fermo o un’espulsione immediata.

A riportare la calma, l’intervento degli operatori della cooperativa che gestisce il Cara.

 

Commenta su Facebook