“Risonando De Andrè”, i Trifase selezionati per rendere omaggio a Faber

850

Dopo la svolta cantautore inaugurata dall’ultima tournée, è tempo di riconoscimenti per la rock band italiana dei “Trifase”: il trio è stato infatti invitato ad esibirsi sul palco della terza edizione di “Risonando De André” –  festival organizzato dall’amministrazione comunale di Soriano Nel Cimino (VT) con il patrocinio della Fondazione De André e la direzione artistica di Pier Michelatti (amico e bassista di De André), il quale li ha selezionati tra oltre un centinaio di gruppi, grazie alla loro originale rivisitazione in chiave rock degli indimenticati brani del grande cantautore genovese.

“È bello suonare per chi ha influenzato con le sue canzoni la nostra educazione personale – afferma Sergio Zarfarana, cantante e portavoce dei Trifase – i messaggi che veicola l’intera produzione di De André dovrebbero essere presenti nella fase della formazione di ognuno. Penso a  “Bocca di rosa”, ad esempio, la cui protagonista, com’è noto, è una prostituta: ma dal nostro punto di vista è interessante perché parla del conflitto tra uno sconfinato desiderio di far dono di sé, non solo in senso sessuale, e dall’altra parte, della ’naturale’ invidia dell’essere umano, dell’istinto di conservazione dello stato delle cose.

A pensarci bene, è De André, la cui musica traspirava moltissimo questa tensione, che ci ha dato il vero spunto per riadattare in chiave rock dei brani d’autore, e anche uno stimolo in più durante la composizione delle nostre canzoni”.

I Trifase si esibiranno sul palcoscenico viterbese sabato 19 Luglio, rendendo omaggio alla produzione faberiana: Dormono sulla collina, La città vecchia, La ballata dell’amore cieco, Il suonatore Jones, sono solo alcuni dei brani che eseguiranno.

Il complesso è composto da: Sergio Zafarana (voce&chitarre), Paolo Gioè (basso) e Andrea Savattieri (batteria). La formazione si esibisce dal 2008, ricevendo negli anni riconoscimenti anche importanti, quali il premio “Città di Milano” nel corso della rassegna “Rock Targato Italia”. Successivamente registra il suo primo singolo “A Sara non piace viaggiare” registrato presso il Metropolis Recording Studio di Milano. Disponibile qui.

Commenta su Facebook