Rischio licenziamento per 25 operatori di Pian del lago. I sindacati chiedono un incontro al prefetto

Avviata la procedura di licenziamento di 25 operatori del centro d’accoglienza di Pian del Lago. A lanciare l’allarme sono i sindacati Cisl Fp, Cub, Uil Temp e Snalv Confsal che chiedono un incontro urgente in prefettura. “Si tratta di lavoratori – affermano i sindacati – che da oltre 20 anni espletano tale attività con professionalità e dedizione”. Gli operatori – secondo quanto riportano i sindacati nella nota – a tutt’oggi non hanno avuto pagate tre mensilità di stipendio (Febbraio, marzo e aprile) mentre il procedimento di licenziamento avrà termine tra circa 20 giorni. Il Primo ordine di motivi è relativo alla riduzione di flussi di migranti nel centro di Pian del lago quindi all’impossibilità per l’azienda di mantenere in servizio tutti i Lavoratori.

Commenta su Facebook