Rischio incendi, allerta massima nel Nisseno. Vietati fuochi d’artificio in feste e matrimoni

200

Il vicesindaco di Caltanissetta Grazia Giammusso ha emanato un’ordinanza sindacale che vieta l’utilizzo di fuochi pirotecnici e lampade cinesi in feste, cerimonie e matrimoni alla luce dell’elevato rischio incendi nel Nisseno. L’ordinanza tiene conto del richiamo diffuso dalla Prefettura di Caltanissetta a tutti i Comuni della provincia nel prestare massima attenzione ai rischi connessi alle elevate temperature in virtù del fatto che la situazione meteorologica prevede un ulteriore aumento nei prossimi giorni.

La prefettura ha anche ribadito le raccomandazioni emanate lo scorso 6 agosto dalla protezione civile a sensibilizzare i cittadini – specialmente gli anziani, i bambini molto piccoli, le persone autosufficienti o convalescenti e comunque i soggetti portatori di fragilità a vario titolo, ad astenersi quanto più possibile dall’uscire nelle fasce orarie più calde della giornata (dalle 10.00 alle 18.00) preferendo, fatte salve le urgenze, quelle mattutine e serali.

“Inoltre – scrive il prefetto Chiara Armenia – avendo avuto modo di apprendere dell’utilizzo di giochi pirotecnici da parte di centri ricettivi presenti in ambito territoriale in occasione di eventi e di cerimonie che possono costituire fonti di innesco e propagazione di fuochi, specie se in prossimità di aree agricole e boscate, è stata sottoposta all’attenzione degli Enti locali l’esigenza di rappresentare ai gestori delle anzidette strutture di trattenimento la necessità di prestare la massima attenzione in ordine alle suddette pratiche prevedendo l’adozione di eventuali iniziative volte alla tutela della pubblica e privata incolumità”. La nota del Prefetto segue una lettera che Legambiente aveva inoltrato a tutte le istituzioni territoriali segnalando il rischio incendi da fuochi d’artificio.

Intanto il nuovo bollettino della protezione civile regionale indica l’allerta rossa per il rischio incendi in quasi tutta la Sicilia. Le aree più calde saranno quelle dell’entroterra con temperature oltre i 40 gradi.

 

Commenta su Facebook