“Riprendiamoci la libertà”. La Cgil in piazza a Mazzarino contro la depenalizzazione dello stalking

638

Si è svolta a Mazzarino in Piazza Vittorio Veneto la manifestazione contro la violenza sulle donne e la depenalizzazione dello stalking, con lo slogan “Riprendiamoci la libertà”, organizzata in tante piazze italiane a seguito dell’appello lanciato dalla Cgil nazionale.

“Con queste iniziative vogliamo anche esprimere tutto il nostro sconcerto per come sempre più frequentemente viene trattato il tema della violenza, da alcuni mezzi di comunicazione, dalla politica, trasformando i fatti accaduti in processi alle vittime, che subiscono così un’ulteriore aggressione”, afferma il segretario generale Cgil Caltanissetta, Ignazio Giudice.

Per la Cgil “anche il ricondurre questi drammi a questioni etniche, religiose, o a numeri statistici, toglie senso alla tragedia e al silenzio di chi l’ha vissuta”.

L’appello on line della Cgil, aperto a chiunque voglia aderire, invita ad “ampliare il fronte di coloro che vogliono rompere il silenzio”, per promuovere “un cambio di rotta nei comportamenti, nel linguaggio, nella cultura e nell’assunzione di responsabilità rispetto a questo dramma”.

“Vogliamo pene certe e sicure, non sono utuli a nessuno dibattiti eterni e logiche corporative su temi fondamentali che riguardano il valore della libertà e della democrazia”. Alla manifestazione era presente la segreteria confederale della CGIL guidata da Ignazio Giudice e tutte le categorie che rappresentano il sindacato.

Commenta su Facebook