Rinviato a giudizio per estorsione l’ex consigliere comunale Riccardo Rizza

706

A distanza di circa un anno dall’avvio dell’udienza preliminare il Gup del Tribunale di Caltanissetta ha disposto il rinvio a giudizio per l’ex consigliere comunale di Caltanissetta, Riccardo Rizza, 57 anni, che recentemente ha svolto anche l’incarico di commissario straordinario dello Iacp della provincia nissena. La vicenda non riguarda l’attività istituzionale di Rizza che fino a maggio 2019 è stato consigliere comunale del capoluogo.

L’accusa da cui dovrà difendersi al processo è di estorsione. Secondo l’ipotesi accusatoria Rizza nella qualità di presidente della cooperativa Doimo 87 avrebbe costretto l’imprenditore Fabio Lipani a versare una somma di circa 400 mila euro per ottenere il pagamento degli stati di avanzamento dei lavori di costruzione di alcune villette. Rizza, difeso dagli avvocati Giuseppe Panepinto e Michele Destefani, salirà sul banco degli imputati  a marzo, prima udienza giorno 17. La cooperativa Doimo 87 assistita dall’avvocato Dino Milazzo è stata ammessa al processo come parte civile. 

Geometra, funzionario direttivo della Regione Siciliana, Rizza è stato per due volte consigliere comunale a Caltanissetta. Dal 2009 al 2014 e dal 2016 al 2019.

Commenta su Facebook