Rinuncia ad andare in pensione per curare i pazienti. L’Ordine dei Medici: “Gesto altruista in piena emergenza”

420

«Il gesto del dottor Ignazio Morgana di continuare ad assistere i suoi pazienti nell’emergenza coronavirus nonostante sia prossimo alla pensione, è una grande testimonianza di fedeltà al giuramento ippocratico e di profondo spirito di servizio agli altri. Ci rende orgogliosi l’atto di altruismo di un iscritto al nostro Ordine, apprezzato da tutti per essersi speso sempre per la sua comunità, che pure stavolta non si è tirato indietro davanti a un momento difficile. Sentiamo il dovere di ringraziarlo per questo esempio di fede alla professione medica, come stanno dimostrando anche i tantissimi colleghi in prima linea per fronteggiare con enormi sforzi e sacrifici il virus e che sono impegnati a curare con dedizione, competenza e professionalità i tanti cittadini del nostro territorio».

Così Giovanni D’Ippolito, presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Caltanissetta, commentando la scelta del medico di medicina generale di Gela di proseguire la professione medica nonostante andrà in quiescenza dal 1° aprile e di tenere aperto l’ambulatorio per non creare disagi agli assistiti in questa fase emergenziale.

Commenta su Facebook