Rifiuti, Srr. Per CL Protagonista il sindaco Ruvolo non può essere presidente, "rischio nullità"

813

La consigliera di Caltanissetta Protagonista Oriana Mannella ha presentato un’interrogazione al sindaco Giovanni Ruvolo avvisandolo dell’inconferibilità dell’incarico del primo cittadino nel consiglio di amministrazione della Società di regolamentazione rifiuti, SRR.
La consigliera dell’opposizione, con una nota ufficiale, ha ricordato al sindaco quanto previsto nel Decreto Legislativo n. 39, che prevede, secondo quanto ribadito dall’Autorità Nazionale Anticorruzione in merito agli incarichi affidati a componenti di organo politico di livello regionale e locale, l’incompatibilità con il ruolo di sindaco e quello di Presidente del CdA della SRR ATO Caltanissetta Provincia Nord.
Questo, almeno, si rileva nell’interrogazione, in cui la Mannella equipara la Srr, società consortile di capitail, all’Ato che è una Spa partecipata.
Il rischio, secondo la consigliera  Oriana Mannella, è quello di rendere “nulli tutti gli atti già adottati e quelli da adottare con un grave danno alla collettività non solo nissena ma anche a quella dei comuni Soci della SRR”.
L’interrogazione consiliare pone un quesito tutt’altro che semplice nella sua definizione. Le SRR, infatti, nascevano come società consortili tra enti locali che non avrebbero dovuto gestire direttamente il servizio, da affidare ad Associazioni temporanee di imprese. Lo spirito della legge 9 di riforma degli Ato, infatti, prevedeva, tra l’altro, “l’eliminazione di un’entificazione autonoma del soggetto titolare delle funzioni”.
 

Commenta su Facebook