Rifiuti come risorsa. Vella (SRR): "A Caltanissetta le giuste potenzialità per fare bene"

1372

I rifiuti come risorsa, la sostenibilità ambientale ed economica per il territorio, le aziende e l’occupazione. Si potrebbe sintetizzare così il tema del workshop tenutosi giovedì mattina alla Camera di Commercio di Caltanissetta che ha commissionato alla società cooperativa Erica servizi, uno studio sullo stato dell’arte e sulle opportunità da una nuova programmazione del servizio rifiuti e dalla raccolta differenziata. Lo studio condotto dalla cooperativa Erica, che si occupa di ambiente, progettazione e comunicazione a livello nazionale per diversi enti e società, riguarda più in generale la green economy e l’ambiente. Quello di oggi era l’incontro dedicato al sistema rifiuti. Che è un sistema integrato, non ci sono ricette preconfezionate che possono funzionare a priori, ha spiegato il dott. Andrea Pavan, relatore al convegno.

Tra i relatori anche il commissario della SRR di Caltanissetta, Enrico Vella che ha fatto il punto sulla nova gestione e la fase di transizione che sta vivendo il servizio nel passaggio dall’Ato CL1 alla SRR di concerto con i sindaci soci della nuova società di regolamentazione dei rifiuti. a portare un saluto a inizio lavori il presidente della Camera di Commercio, Antonello Montante.

“Finalmente si comincia a pensare al rifiuto come a qualcosa di positivo – spiega il commissario della SRR Enrico Vella – ovvero come qualcosa di produttivo. Se non si mette al centro la questione rifiuti in questo senso, non si arriverà mai a un risultato positivo. La giornata di oggi ci permette di ri-pensare il sistema rifiuti anche da un punto di vista culturale. Iniziative così possono spronare i cittadini e i giovani a pensarla diversamente, che il rifiuto oltre a essere una risorsa in sé rappresenta l’opportunità di nuovi posti di lavoro”.

Secondo Vella, “la questione rifiuti va inserita nel discorso new economy. Per i rifiuti, per tanti anni in mano alla criminalità organizzata come stanno dimostrando in questi giorni i casi della Campania e del Lazio, credo che oggi è cambiata la mentalità e se le persone per bene se ne occupano, è un risultato che può arrivare per le generazioni future”.

I lavoro con i sindaci 

“Quando sono arrivato a Caltanissetta, essendo un esperto del settore di cui mi occupo da dieci anni e da un anno anche sull’aspetto dirigenziale a Palermo, vedevo che l’Ato cl1 era potenzialmente un buon Ato, con alcune carenze come nel resto della Sicilia. Però qui c’era il substrato giusto per programmare bene con persone per bene. In questi mesi mi sono trovato benissimo, anche perché siamo arrivati, abbiamo dato nuove indicazioni facendo capire che il Commissario SRR non è il cuscinetto dei sindaci, come hanno fatto in passato commissari e presidenti degli Ato, e quindi credo che, stabilite le regole, è sotto gli occhi di tutti che siamo stati l’unico Ato in Sicilia a non fermare il servizio neanche un’ora, nel passaggio dal 30 settembre al 1 ottobre, ovvero dal liquidatore, il vecchio presidente al mio insediamento”.

“Credo – afferma Vella – che siamo partiti con il piede giusto, stiamo dando un input diverso rispetto a prima, io ci sto lavorando giorno e notte perché ci credo, e voglio dimostrare anche io di esser bravo a organizzare e tenere unite le parti che devono dare le risposte. E chi deve dare risposte sono i sindaci. Quindi dobbiamo tutti lavorare ad aiutare i sindaci, che sono la garanzia e i rappresentanti del territorio e i cittadini ad adottare comportamenti culturalmente diversi, assumendosi responsabilità dirette, perché la colpa non è mai solo dei sindaci o dell’Ato. Se tutti iniziamo a fare il nostro dovere, i cittadini a fare la differenziata, noi a rispettare le regole e i sindaci a tener il sistema sotto controllo, credo che la nuova programmazione non può essere che positiva per questo territorio”, conclude il commissario della SRR “Caltanissetta Nord”, Enrico Vella.

Lo studio sulla green economy e sui rifiuti come risorsa. Questo il tema di tre incontri di cui quello di stamane era il primo, spiega il dott. Andrea Pavan a margine della relazione fatta agli studenti dell’istituto ITAS Russo di Caltanissetta.

“Stiamo collaborando con la Camera di commercio. Lo studio è una fotografia del territorio su rifiuti, energia, acqua e certificazioni per fornire spunti di Assessore Andrea Milazzo - comune di Caltanissettamiglioramento e integrazione tra economia, sviluppo e attenzione all’ambiente. Realizzeremo un documento a disposizione degli addetti ai lavori. Su rifiuti e raccolta differenziata, vogliamo non dare giudizi o risposte nel dettaglio, ma fornire spunti per capire quali possono essere le possibilità di sviluppo occupaizonale, imprenditoriale per la filiera. Nella presentazione che farò, ci sono i dati delle diverse ipotesi. La gestione dei rifiuti è integrata, ci deve essere la corretta scelta del sistema di raccolta e la corretta gestione a livello territoriale degli impianti. Per alcune realtà funziona meglio il porta a porta, per altre il sistema di raccolta stradale. Non ci sono ricette precostituite però possiamo dire quali sono i modelli vincenti e cosa si può fare per calarli nella realtà”. All’incontro hanno partecipato l’assessore Andrea Milazzo per il comune di Caltanissetta e il consigliere comunale di San Cataldo, Thierry Ilardo.

Commenta su Facebook