Rifiuti, porta a porta. Domani perlustrazione del sindaco Ruvolo per le vie del centro storico

219

Sono stati già rimossi un centinaio di cassonetti stradali dalla “Zona A” della città in cui è partito il servizio di raccolta rifiuti porta a porta. Avviato a novembre 2017, dopo la prima fase sperimentale in cui coesistevano i cassonetti stradali ed i mastelli in comodato d’uso, il servizio entra adesso nella nuova fase. Nei prossimi giorni saranno rimossi tutti i cassonetti stradali nell’area interessata dalla raccolta porta a porta.

Le operazioni si stanno svolgendo in modo graduale, anche alla luce delle numerose richieste per il ritiro dei mastelli porta rifiuti presso i punti di distribuzione allestiti dalla società CL.Ambiente, affidataria del servizio, uno in corso Vittorio Emanuele, nell’ex farmacia comunale di Palazzo del Carmine ed uno nella sede della società in contrada Calderaro.

Il sindaco, Giovanni Ruvolo, e l’assessore all’Ambiente, Maria Grazia Riggi, insieme ai responsabili degli uffici della direzione urbanistica, servizio ambiente ed energia, effettueranno domattina alle 11,00 a partire dal punto di distribuzione di corso Vittorio Emanuele, un giro di perlustrazione per alcune vie del centro storico.

“L’obiettivo è di verificare la percezione di cittadini ed utenti rispetto ad una novità epocale per la città di Caltanissetta, riscontrare eventuali criticità e stimolare le utenze, soprattutto quelle condominiali, al ritiro ed al corretto posizionamento dei contenitori carrellabili, per il conferimento dei rifiuti differenziati destinati a tali tipologie di utenza”, spiega il sindaco Ruvolo.

L’ultimo dato ufficiale sulla raccolta rifiuti nella città di Caltanissetta, riferito al mese di febbraio 2018, è del 20% di raccolta differenziata. Un risultato intermedio importante, destinato a crescere. Ad aprile, infatti, arriveranno i dati ufficiali sul conferimento dei rifiuti differenziati da parte della grande distribuzione organizzata. In attesa del dato ufficiale, dal monitoraggio degli uffici emerge che la quota conferita da supermercati e centri commerciali porterà ad un incremento significativo di alcuni punti percentuali sul totale della raccolta differenziata.

Aumentando la differenziata diminuisce il conferimento di rifiuti indifferenziati in discarica. Nel comune di Caltanissetta si è passati da 60 a 50 tonnellate di media giornaliera.

La rimozione dei cassonetti a bordo strada, come detto, riguarda la “Zona A” di cui fanno parte il centro storico, via Paladini, Santo Spirito, Santa Barbara e la parte alta di viale Trieste.

Commenta su Facebook